AGEVOLAZIONI PER LE SPESE EFFETTIVAMENTE SOSTENUTE DALLE FAMIGLIE CON BAMBINI 3-36 MESI ISCRITTI, PER L’ANNO SOLARE 2022, PRESSO NIDI E MICRONIDI E LE SEZIONI PRIMAVERA – PROROGA AL 31.12.2022

SI PORTA A CONOSCENZA CHE L’AVVISO PUBBLICO FINALIZZATO A GARANTIRE AGEVOLAZIONI PER LE SPESE EFFETTIVAMENTE SOSTENUTE DALLE FAMIGLIE CON BAMBINI 3-36 MESI ISCRITTI, PER L’ANNO SOLARE 2022, PRESSO NIDI E MICRONIDI E LE SEZIONI PRIMAVERA, E’ STATO PROROGATO AL 31.12.2022

 

Avviso Pubblico

Si comunica che l’avviso per accedere alle agevolazioni per le spese effettivamente sostenute dalle famiglie con bambini 3-36 mesi iscritti, per l’anno solare 2022 presso i nidi e micro nidi (art. 3, c. 3 L.R. n. 76/2000) e le sezioni primavera, pubblici o privati, autorizzati e/o accreditati è stato modificato come segue:

– le agevolazioni possono essere richieste per le spese sostenute nell’anno solare 2022;

– la richiesta di rimborso è ammessa per le spese non coperte da altri fondi;

– occorre allegare alla richiesta copia delle fatture pagate quietanzate oppure attestazione dell’iscrizione all’anno educativo 2022-2023.

 

E’ possibile richiedere agevolazioni per le

spese effettivamente sostenute dalle famiglie con bambini 3-36 mesi iscritti, per l’anno solare 2022 presso i nidi e micro nidi (art. 3, c. 3 L.R. n. 76/2000) e le sezioni primavera, pubblici o privati, autorizzati e/o accreditati

In ottemperanza del Decreto del Ministro dell’Interno, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, con il Ministro dell’Istruzione, con il Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale e con il Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia, del 19 luglio 2022, recante “Obiettivi di servizio e riparto del contributo di cui all’articolo 1, comma 449, lettera d-sexies, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, per l’anno 2022”.

Al momento della presentazione della domanda, il soggetto istante dovrà risultare in possesso dei seguenti requisiti:

– essere cittadino italiano o cittadino di uno Stato appartenente all’Unione Europea, oppure, qualora cittadino extracomunitario, essere in possesso del permesso di soggiorno CE per i soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno) o di un permesso di soggiorno di durata non inferiore ad un anno;

– essere residente nel Comune di Città Sant’Angelo;

– presenza nel nucleo familiare anagrafico del richiedente di minori compresi nella fascia di età 3-36 mesi.

Il Comune di Città Sant’Angelo, conclusa l’attività istruttoria e valutativa, assegnerà ai soggetti ammessi i relativi contributi, a fronte di spese effettivamente sostenute, attestate da documenti di spesa quietanzati o da attestazione comprovante l’iscrizione all’anno scolastico 2022/2023.

A pena di esclusione, le domande di partecipazione al presente avviso dovranno essere inoltrate al Comune di Città Sant’Angelo, utilizzando lo schema di domanda predisposto dall’Ente stesso, entro e non oltre il 31 dicembre 2022. A tal fine, fa fede il timbro postale di partenza, ai sensi dell’art. 2963, comma 3, c.c., se tale termine cade in un giorno festivo, è prorogato di diritto al giorno seguente non festivo. La modulistica per effettuare la richiesta è disponibile presso l’Ufficio Scuola E presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune nonché sul sito internet www.comune.cittasantangelo.pe.it.

L’istanza dovrà

  • riportare l’indicazione degli estremi dell’accreditamento e/o autorizzazione al funzionamento dei servizi educativi in cui ricade l’intervento;
  • contenere il nominativo della struttura frequentata (nidi, micro nidi, sezioni primavera accreditati e/o autorizzati, pubblici o privati) e la località in cui è ubicata;
  • contenere la seguente documentazione:
  • copia documento identità e/o di permesso di soggiorno per i cittadini extracomunitari;
  • atto di accreditamento e/o autorizzazione al funzionamento del Servizio Educativo presso il quale il minore è iscritto;
  • fatture del Servizio Educativo già pagate.

 

Città Sant’Angelo lì 25.11.2022

 

Il Responsabile dei Servizi Sociali

(Dott. Antonino D’Arcangelo)

 

AVVISO_NIDI_E_MODULO_2022_22.08.2022

AVVISO_NIDI_E_MODULO_2022_22.08.2022

 

Incontro dal titolo “CONOSCERE E RI-CONOSCERE L’ANSIA. PARLIAMONE INSIEME!”

In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne (25 novembre),

il Consorzio Parsifal organizza presso il Comune di Città Sant’Angelo

un incontro dal titolo “CONOSCERE E RI-CONOSCERE L’ANSIA. PARLIAMONE INSIEME!”

che si terrà il 21 novembre 2022 alle ore 10.00 presso la Sala Consiliare comunale (Piazza IV Novembre, n.1 Città Sant’Angelo).

L’incontro sarà condotti dalla dott.ssa Monica Amelii, psicologa psicoterapeuta.

Parteciperà all’incontro l’Associazione Ananke di Pescara che presenterà i servizi per le donne attivi sul territorio.

 

 

Consorzio PARSIFAL

 

*Contributi per genitore-caregiver* che assiste minori in condizioni di gravissima disabilità

*Contributi per genitore-caregiver* che assiste minori in condizioni di gravissima disabilità

📝 La Giunta Regionale con Deliberazione n. 570 del 18/10/2022 ha approvato i criteri e modalità per la erogazione di contributi economici, per l’anno 2022, *finalizzati al riconoscimento e alla valorizzazione del lavoro di cura del familiare-caregiver che assiste minori affetti da una malattia rara e in condizioni di disabilità gravissima*.

📧 I soggetti interessati possono presentare *istanza di contributo esclusivamente per via telematica*, compilando la domanda disponibile allo sportello telematico sul sito web della Regione Abruzzo e allegando la documentazione richiesta.

📇 Per accedere alla piattaforma *è necessario essere in possesso dell’identità digitale SPID*.

⚠️ Le istanze possono essere presentate *entro le ore 24:00 del 25 novembre 2022*.

🔎 Per saperne di più https://www.regione.abruzzo.it/content/contributi-genitore-caregiver-che-assiste-minori-condizioni-di-gravissima-disabilit%C3%A0-anno

LE DOMANDE VANNO PRESENTATE ALLA REGIONE ABRUZZO

 

 

Si riportano l’avviso e la modulistica emanati dalla Regione Abruzzo

allegato-modulo-di-attestazione-medica-di-disabilita-gravissima-2022

det-n-154-del-241022-approvazione-avviso-2022

all-1-avviso-pubblico-2022

all-2-modello-di-domanda-2022-da-compilare-su-sportello-digitale

 

 

 

 

Agevolazioni per le spese effettivamente sostenute dalle famiglie con bambini 3-36 mesi iscritti, per l’anno solare 2022 presso i nidi e micro nidi (art. 3, c. 3 L.R. n. 76/2000) e le sezioni primavera, pubblici o privati, autorizzati e/o accreditati

SI PORTA A CONOSCENZA CHE L’AVVISO PUBBLICO FINALIZZATO A GARANTIRE AGEVOLAZIONI PER LE SPESE EFFETTIVAMENTE SOSTENUTE DALLE FAMIGLIE CON BAMBINI 3-36 MESI ISCRITTI, PER L’ANNO SOLARE 2022, PRESSO NIDI E MICRONIDI E LE SEZIONI PRIMAVERA, E’ STATO PROROGATO AL 30.11.2022

 

Avviso Pubblico

Si comunica che l’avviso per accedere alle agevolazioni per le spese effettivamente sostenute dalle famiglie con bambini 3-36 mesi iscritti, per l’anno solare 2022 presso i nidi e micro nidi (art. 3, c. 3 L.R. n. 76/2000) e le sezioni primavera, pubblici o privati, autorizzati e/o accreditati è stato modificato come segue:

– le agevolazioni possono essere richieste per le spese sostenute nell’anno solare 2022;

– la richiesta di rimborso è ammessa per le spese non coperte da altri fondi;

– occorre allegare alla richiesta copia delle fatture pagate quietanzate oppure attestazione dell’iscrizione all’anno educativo 2022-2023.

 

E’ possibile richiedere agevolazioni per le

spese effettivamente sostenute dalle famiglie con bambini 3-36 mesi iscritti, per l’anno solare 2022 presso i nidi e micro nidi (art. 3, c. 3 L.R. n. 76/2000) e le sezioni primavera, pubblici o privati, autorizzati e/o accreditati

In ottemperanza del Decreto del Ministro dell’Interno, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, con il Ministro dell’Istruzione, con il Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale e con il Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia, del 19 luglio 2022, recante “Obiettivi di servizio e riparto del contributo di cui all’articolo 1, comma 449, lettera d-sexies, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, per l’anno 2022”.

Al momento della presentazione della domanda, il soggetto istante dovrà risultare in possesso dei seguenti requisiti:

– essere cittadino italiano o cittadino di uno Stato appartenente all’Unione Europea, oppure, qualora cittadino extracomunitario, essere in possesso del permesso di soggiorno CE per i soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno) o di un permesso di soggiorno di durata non inferiore ad un anno;

– essere residente nel Comune di Città Sant’Angelo;

– presenza nel nucleo familiare anagrafico del richiedente di minori compresi nella fascia di età 3-36 mesi.

Il Comune di Città Sant’Angelo, conclusa l’attività istruttoria e valutativa, assegnerà ai soggetti ammessi i relativi contributi, a fronte di spese effettivamente sostenute, attestate da documenti di spesa quietanzati o da attestazione comprovante l’iscrizione all’anno scolastico 2022/2023.

A pena di esclusione, le domande di partecipazione al presente avviso dovranno essere inoltrate al Comune di Città Sant’Angelo, utilizzando lo schema di domanda predisposto dall’Ente stesso, entro e non oltre il 30 settembre 2022. A tal fine, fa fede il timbro postale di partenza, ai sensi dell’art. 2963, comma 3, c.c., se tale termine cade in un giorno festivo, è prorogato di diritto al giorno seguente non festivo. La modulistica per effettuare la richiesta è disponibile presso l’Ufficio Scuola E presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune nonché sul sito internet www.comune.cittasantangelo.pe.it.

L’istanza dovrà

  • riportare l’indicazione degli estremi dell’accreditamento e/o autorizzazione al funzionamento dei servizi educativi in cui ricade l’intervento;
  • contenere il nominativo della struttura frequentata (nidi, micro nidi, sezioni primavera accreditati e/o autorizzati, pubblici o privati) e la località in cui è ubicata;
  • contenere la seguente documentazione:
  • copia documento identità e/o di permesso di soggiorno per i cittadini extracomunitari;
  • atto di accreditamento e/o autorizzazione al funzionamento del Servizio Educativo presso il quale il minore è iscritto;
  • fatture del Servizio Educativo già pagate o attestazione comprovante l’iscrizione all’anno scolastico 2022/2023.

 

Città Sant’Angelo lì 22.08.2022

 

Il Responsabile dei Servizi Sociali

(Dott. Antonino D’Arcangelo)

 

AVVISO_NIDI_E_MODULO_2022_22.08.2022

AVVISO_NIDI_E_MODULO_2022_22.08.2022

 

Trasporto gratuito per anziani e disabili per accompagnare anziani e disabili presso i seggi elettorali in occasione delle elezioni politiche del 25.09.2022

Si porta a conoscenza che la Cooperativa Sociale “Socialmente” di Città Sant’Angelo mette a disposizione gratuitamente un proprio mezzo per accompagnare anziani e disabili presso i seggi elettorali in occasione delle elezioni politiche, il 25.09.2022 dalle ore 7.00 alle ore 23.00.

Per usufruire del servizio è possibile chiamare il numero 3429158887

 

L’Amministrazione Comunale

AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA VOLTA ALL’ASSEGNAZIONE DI BORSE LAVORO PER CITTADINI SVANTAGGIATI ANNO 2022

Il presente Avviso prevede l’attribuzione di borse lavoro della durata di almeno mesi 3 (tre) e massimo mesi 12 (dodici), rinnovabili di 3 (tre) mesi in 3 (tre) mesi, con corresponsione di € 500,00 mensili, previo espletamento di 25 ore settimanali, da svolgere presso articolazioni organizzative dell’Ente o Aziende private.

I requisiti di accesso, da possedere al momento della presentazione della domanda, pena esclusione, sono i seguenti:

  1. residenza nel Comune di Città Sant’Angelo;
  2. maggiore età;
  3. per i cittadini comunitari ed extracomunitari, essere in regola con le norme che disciplinano il soggiorno in Italia (carta di soggiorno – permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, art.9 Legge 286/1998 e successive modificazioni);
  4. presenza di situazione di particolare disagio socio-economico;
  5. possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado;
  6. non aver beneficiato negli ultimi 2 (due) anni di tirocini, borse lavoro e/o redditi di inserimento erogati direttamente o indirettamente (Abruzzo Inclusivo, Abruzzo Include, Progetto Cielo, etc…) dal Comune di Città Sant’Angelo;
  7. non beneficiare attualmente di tirocini, borse lavoro e/o redditi di inserimento erogati direttamente o indirettamente (Reddito di Cittadinanza, Abruzzo Inclusivo, Abruzzo Include, Progetto Cielo, etc…) dal Comune di Città Sant’Angelo, che superino l’erogazione mensile di € 500,00;
  8. non aver beneficiato negli ultimi 2 (due) anni e non beneficiare attualmente di altri aiuti equivalenti erogati da altri Enti, che superino l’erogazione mensile di € 500,00;
  9. in caso di presenza di invalidità, possesso di certificazione attestante l’invalidità con valutazione delle residue capacità lavorative predisposta dal SIGAD (Servizio competente dell’Azienda USL Pescara) o dal SILUS (Servizio competente del Centro per l’Impiego). Sono esclusi gli inabili al lavoro (inabilità certificata);
  10. essere privi di lavoro ed essere iscritti al Centro per l’Impiego;
  11. non percepire prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego (NASpI) o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito in caso di disoccupazione volontaria;
  12. non essere beneficiari di sussidi economici a carattere nazionale come il REI (Reddito di Inclusione) ed il RdC (Reddito di Cittadinanza), che superino l’erogazione mensile di € 500,00;

Criteri di valutazione:

GRIGLIA DI VALUTAZIONE BORSE LAVORO
INDICATORI DI DETTAGLIO   totale 100  Punti
AREA SOCIALE  max punti 77
1 Età6
2Composizione nucleo familiare10
3Condizioni di disagio sociale37
4situazione abitativa8
5invalidità2
6valutazione disagio economico14
AREA PSICOLOGICA max punti 19
7Valutazione esperienze professionali ed attinenza al ruolo richiesto13
8 Aspetti psicologici6
AREA DELLE COMPETENZE max punti 4
9conoscenza ed uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse4

In caso di non accettazione e/o rinuncia alla borsa lavoro da parte degli aspiranti utilmente collocati nella graduatoria, si procederà allo scorrimento della stessa.

In caso di parità di punteggio, avrà precedenza l’utente più giovane.

In caso di richiesta effettuata da più membri dello stesso nucleo familiare, potrà beneficiare della Borsa lavoro il solo componente che avrà raggiunto il punteggio più alto.

Documentazione da allegare alla richiesta

  1. copia del documento di riconoscimento in corso di validità;
  2. per i cittadini comunitari ed extracomunitari permesso di soggiorno – permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, art.9 Legge 286/1998 e successive modificazioni;
  3. attestazione ISEE ordinario in corso di validità;
  4. eventuale certificazione di invalidità con valutazione delle residue capacità lavorative;
  5. compilazione delle schede allegate al modulo di domanda relative alle esperienze lavorative ed alle competenze acquisite;
  6. iscrizione al Centro per l’Impiego, Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID) e Patto di servizio (è ammessa autocertificazione);
  7. copia di certificazione del competente servizio ASL, per le persone affette da dipendenze e/o patologie psichiatriche, attestante il completamento del percorso di riabilitazione ed inserimento, nonché la possibilità di inserimento lavorativo (se ricorre il caso);
  8. eventuali attestazioni possedute circa la frequenza di corsi professionalizzanti / formativi / informatici.

 

Le richieste, da compilarsi su apposito modello disponibile presso l’Ufficio Servizi Sociali e sul sito internet del Comune di Città Sant’Angelo all’indirizzo http://www.comune.cittasantangelo.pe.it dovranno pervenire a far data dal 12.09.2022 ed entro e non oltre il 10.10.2022. Per informazioni tel. 0859696282 – 0859696207 – 0859696233.

Il presente avviso è da intendersi pienamente ed incondizionatamente accettato con la partecipazione allo stesso.

Si precisa che tutti coloro che presenteranno istanza saranno sottoposti ad accertamenti e controlli come previsto dalla normativa nazionale vigente, relativamente a quanto dichiarato e/o documentato. Nei casi accertati di falsa dichiarazione, sarà fatta denuncia all’Autorità giudiziaria.

Città Sant’Angelo lì, 12.09.2022.

Il Responsabile del Servizio

Dott. Antonino D’Arcangelo

 

 

Scheda-esperienze-lavorative-e-competenze-acquisite

AVVISO-E-MODULO-BORSE-LAVORO-2022

FONDO NAZIONALE PER IL SOSTEGNO AL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE A FAVORE DEI CONDUTTORI DI IMMOBILI AD USO ABITATIVO

AVVISO PUBBLICO

ART.11 DELLA LEGGE 09.12.1998, N.431 FONDO NAZIONALE PER IL SOSTEGNO AL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE A FAVORE DEI CONDUTTORI DI IMMOBILI AD USO ABITATIVO, IN POSSESSO DEI REQUISITI FISSATI CON DECRETO DEL MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI DEL 07.06.1999

 

IL RESPONSABILE DEI SERVIZI SOCIALI

 

VISTO l’art. 11 della Legge 09.12.1998, n. 431 che:

1) istituisce, presso il Ministero dei Lavori Pubblici, un fondo nazionale per il sostegno al pagamento dei canoni di locazione a favore dei conduttori di immobili ad uso abitativo in possesso dei requisiti fissati con Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici del 07.06.1999;

2) disciplina la concessione dei contributi integrativi per il pagamento dei canoni di locazione, da effettuarsi sulla base di apposita graduatoria comunale ed in relazione alla sussistenza dei seguenti requisiti riferiti al nucleo familiare del richiedente:

  • residenza nel Comune;
  • reddito annuo imponibile complessivo:
    1. non superiore a due pensioni minime INPS anno 2021 (pari ad € 13.405,08), rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 14%;
    2. non superiore ad € 15.853,63, rispetto al quale   l’incidenza del    canone   di   locazione risulti non inferiore al 24%;

 

VISTO l’art.1 del Decreto sopra menzionato, il quale stabilisce che, per l’accertamento dei requisiti minimi di cui alle lettere a) e b) del comma 1, l’ammontare dei redditi da assumere a riferimento è quello risultante dall’ultima dichiarazione dei redditi ed il valore dei canoni è quello risultante dai contratti di locazione regolarmente registrati, al netto degli oneri accessori. Ai fini verifica della situazione economica e patrimoniale del nucleo familiare deve essere resa apposita dichiarazione ai sensi del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 109.

 

PRESO ATTO che

  • per indicatore del reddito e del reddito annuo convenzionale, a seguito di evoluzione normativa nel settore fiscale, si prendono in considerazione l’Indicatore della Situazione Economica ISE e l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente ISEE;
  • i limiti di reddito sono i seguenti:

Fascia A: reddito annuo imponibile complessivo del nucleo familiare (ISE), rapportato ai mesi di pagamento del canone, non superiore a due pensioni minime INPS anno 2021 (€ 13.405,08) rispetto al quale l’incidenza del canone sul reddito non sia inferiore al 14% e non può, in ogni caso, essere superiore a € 3.100,00.

Fascia B: reddito annuo convenzionale complessivo (ISEE) non superiore a € 15.853,63. Il reddito convenzionale (€ 15.853,63) è utile solo al fine di stabilire il requisito per accedere ai contributi, mentre ai fini dell’incidenza canone/reddito deve farsi riferimento all’ISE che non deve essere superiore ad € 18.000,00 e rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 24% e non può, in ogni caso, essere superiore a € 2.325,00.

Inoltre se in presenza di un solo reddito derivante da lavoro dipendente o pensione oppure nei casi previsti dal comma 4 dell’art. 2 del D.M. 7.6.1999 (Per i nuclei familiari che includono ultrasessantacinquenni, disabili o per altre analoghe situazioni di particolare debolezza sociale, il contributo da assegnare può essere incrementato fino ad un massimo del 25 per cento o, in alternativa, in relazione al possesso dei requisiti per beneficiare dei contributi, i limiti di reddito indicati alle lettere a) e b) del comma 1 dell’art. 1 possono essere innalzati fino ad un massimo del 25 per cento” ) l’ISEE viene ridotto automaticamente dal foglio di calcolo regionale del 25% e comunque non superiore a € 15.583,63 €. Le due condizioni non sono cumulabili.

Nel caso di reddito “zero” o inferiore al canone di locazione occorre certificazione dei Servizi Sociali attestante l’assistenza economica da parte dell’Ente o, in alternativa, un’autocertificazione circa la fonte di sostentamento (con l’indicazione dei dati anagrafici e copia del documento di chi fornisce il sostegno economico).

  • il D.M. n.218 del 07.2022 stabilisce che i contributi concessi non sono cumulabili con la quota destinata all’affitto del reddito di cittadinanza. Lo stesso decreto conferma l’ampliamento dei beneficiari del Fondo (art.1 comma 6 del D.M. 13.07.2022, n.218) anche ai soggetti che hanno avuto una riduzione del reddito causa COVID-19 superiore al 25% e in possesso di un ISEE non superiore a 35.000 €. La riduzione del reddito può essere certificata o attraverso l’ISEE CORRENTE oppure, da un’autocertificazione nella quale dichiarino di aver subito, in ragione dell’emergenza COVID – 19, una perdita del proprio reddito IRPEF superiore al 25% o in alternativa dal confronto tra le dichiarazioni fiscali 2022/2021. Tale riduzione deve essere superiore al 25% e nell’annualità 2022, rispetto all’analogo periodo del 2021; il contributo massimo concedibile è di € 3.100,00.

 

PREMESSO che ai fini di stabilire il requisito per accedere ai contributi è utilizzato il reddito convenzionale (pari ad € 15.853,63), mentre ai fini dell’incidenza canone/reddito deve farsi riferimento al reddito imponibile.

 

RENDE NOTO CHE

 

Tutti gli interessati, residenti nel Comune di Città Sant’Angelo ed in possesso dei requisiti minimi sopra indicati, possono avanzare idonea richiesta al fine di beneficiare dei contributi integrativi previsti per il pagamento dei canoni di locazione, per il tramite delle risorse assegnate alla Regione Abruzzo dal fondo nazionale.

Le domande, da compilarsi su apposito modello disponibile presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune, dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo dell’Ente entro e non oltre il 23 settembre 2022, ore 12,30, dovendo gli   uffici competenti predisporre i necessari adempimenti istruttori per la trasmissione dei dati alla Regione Abruzzo.

 

AVVERTENZA: In relazione alle domande incomplete, si richiederà la integrazione nel termine di gg. 5, all’indirizzo e-mail indicato nella domanda di contributo; Decorso inutilmente gg.5 dalla richiesta, l’istanza verrà esclusa dal procedimento.

 

Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione:

  • attestazione ISEE e DSU in corso di validità;
  • dichiarazioni dei redditi di ciascuno dei componenti il nucleo familiare relative al 2021 ed al 2022;
  • certificazione comprovante la situazione di handicap (o invalidità superiore al 66%) di componente del nucleo familiare del richiedente rilasciata dall’Azienda U.S.L.;
  • copia del/i contratto/i di locazione regolarmente registrato/i, con i dati riferiti alla registrazione ed al canone corrisposto al/i locatore/i nell’anno 2021;
  • documentazione attestante lo sfratto esecutivo (se ricorre il caso);
  • copia di documento di riconoscimento e titolo di soggiorno valido (quest’ultimo per cittadini di Stato non UE);
  • autocertificazione attestante la residenza da almeno dieci anni nel territorio nazionale ovvero cinque nella medesima Regione (per gli immigrati), come previsto dall’art.11, co.13, L. 06.08.2008, n.133.

Città Sant’Angelo, lì 30.08.2022.

 

Il Responsabile dei Servizi Sociali

(Dott. Antonino D’Arcangelo)

 

MODULO_AVVISO_affitti_2022_per_canoni_2021

MODULO_AVVISO_affitti_2022_per_canoni_2021

Agevolazioni per le spese effettivamente sostenute dalle famiglie con bambini 3-36 mesi iscritti, per l’anno solare 2022 presso i nidi e micro nidi (art. 3, c. 3 L.R. n. 76/2000) e le sezioni primavera, pubblici o privati, autorizzati e/o accreditati

Avviso Pubblico

Si comunica che l’avviso per accedere alle agevolazioni per le spese effettivamente sostenute dalle famiglie con bambini 3-36 mesi iscritti, per l’anno solare 2022 presso i nidi e micro nidi (art. 3, c. 3 L.R. n. 76/2000) e le sezioni primavera, pubblici o privati, autorizzati e/o accreditati è stato modificato come segue:

– le agevolazioni possono essere richieste per le spese sostenute nell’anno solare 2022;

– la richiesta di rimborso è ammessa per le spese non coperte da altri fondi;

– occorre allegare alla richiesta copia delle fatture pagate quietanzate oppure attestazione dell’iscrizione all’anno educativo 2022-2023.

 

E’ possibile richiedere agevolazioni per le

spese effettivamente sostenute dalle famiglie con bambini 3-36 mesi iscritti, per l’anno solare 2022 presso i nidi e micro nidi (art. 3, c. 3 L.R. n. 76/2000) e le sezioni primavera, pubblici o privati, autorizzati e/o accreditati

In ottemperanza del Decreto del Ministro dell’Interno, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, con il Ministro dell’Istruzione, con il Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale e con il Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia, del 19 luglio 2022, recante “Obiettivi di servizio e riparto del contributo di cui all’articolo 1, comma 449, lettera d-sexies, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, per l’anno 2022”.

Al momento della presentazione della domanda, il soggetto istante dovrà risultare in possesso dei seguenti requisiti:

– essere cittadino italiano o cittadino di uno Stato appartenente all’Unione Europea, oppure, qualora cittadino extracomunitario, essere in possesso del permesso di soggiorno CE per i soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno) o di un permesso di soggiorno di durata non inferiore ad un anno;

– essere residente nel Comune di Città Sant’Angelo;

– presenza nel nucleo familiare anagrafico del richiedente di minori compresi nella fascia di età 3-36 mesi.

Il Comune di Città Sant’Angelo, conclusa l’attività istruttoria e valutativa, assegnerà ai soggetti ammessi i relativi contributi, a fronte di spese effettivamente sostenute, attestate da documenti di spesa quietanzati o da attestazione comprovante l’iscrizione all’anno scolastico 2022/2023.

A pena di esclusione, le domande di partecipazione al presente avviso dovranno essere inoltrate al Comune di Città Sant’Angelo, utilizzando lo schema di domanda predisposto dall’Ente stesso, entro e non oltre il 30 settembre 2022. A tal fine, fa fede il timbro postale di partenza, ai sensi dell’art. 2963, comma 3, c.c., se tale termine cade in un giorno festivo, è prorogato di diritto al giorno seguente non festivo. La modulistica per effettuare la richiesta è disponibile presso l’Ufficio Scuola E presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune nonché sul sito internet www.comune.cittasantangelo.pe.it.

L’istanza dovrà

  • riportare l’indicazione degli estremi dell’accreditamento e/o autorizzazione al funzionamento dei servizi educativi in cui ricade l’intervento;
  • contenere il nominativo della struttura frequentata (nidi, micro nidi, sezioni primavera accreditati e/o autorizzati, pubblici o privati) e la località in cui è ubicata;
  • contenere la seguente documentazione:
  • copia documento identità e/o di permesso di soggiorno per i cittadini extracomunitari;
  • atto di accreditamento e/o autorizzazione al funzionamento del Servizio Educativo presso il quale il minore è iscritto;
  • fatture del Servizio Educativo già pagate o attestazione comprovante l’iscrizione all’anno scolastico 2022/2023.

 

Città Sant’Angelo lì 22.08.2022

 

Il Responsabile dei Servizi Sociali

(Dott. Antonino D’Arcangelo)

 

AVVISO_NIDI_E_MODULO_2022_22.08.2022

AVVISO_NIDI_E_MODULO_2022_22.08.2022