Concorso fotografico “Wiki Loves Monuments”

Dall’1 al 30 settembre 2020: partecipazione gratuita con uno o più scatti alla nona edizione italiana del più grande concorso fotografico del mondo.

Wiki Loves Monuments: il concorso fotografico aperto a tutti per la libera circolazione della bellezza artistica italiana

I cittadini sono invitati a fotografare i monumenti condividendo gli scatti con licenza libera sul database multimediale connesso a Wikipedia. Settimio Benedusi guida la giuria nazionale.

 


Cosa fotografare a Città Sant’Angelo per partecipare al concorso:

Siti artistici:
Collegiata di San Michele Arcangelo
Chiesa di San Francesco
Chiesa di Santa Chiara
Chiesa di Sant’Antonio
Chiesa di Sant’Agostino (Auditorium)
Chiesa di San Bernardo
Museo “L. Chiavetta”
Museo d’Arte Contemporanea
Cisternone

Siti naturali e di interesse:
– Vallata del Torrente Piomba
– Foce del Saline
Litorale Marina di Città Sant’Angelo


 

Valorizzare l’immenso patrimonio artistico italiano dando a chiunque lo desideri la possibilità di poterlo ammirare liberamente in rete, con un semplice click, e implementare a livello legislativo la norma sulla libertà di panorama.
Sono questi gli obiettivi con cui Wikimedia, associazione per la diffusione della conoscenza libera, organizza anche quest’anno Wiki Loves Monuments, il grande concorso fotografico internazionale che coinvolge oltre 50 nazioni, raccogliendo immagini di monumenti per documentare il patrimonio storico e culturale di ogni nazione e illustrare le pagine di Wikipedia.
Nel nostro Paese, Wiki Loves Monuments è promosso dal 2012 da Wikimedia Italia: nelle scorse 8 edizioni ha raccolto nel complesso 145.000 fotografie di 13.000 monumenti nazionali scattate da 2.000 fotografi.

Anche per questa edizione 2020 la partecipazione al concorso è gratuita e aperta a professionisti e amatori che desiderano rendere libera e accessibile a tutti l’immagine del loro monumento nazionale del cuore. Basta registrarsi sul sito di Wikimedia Commons – l’archivio di immagini liberamente riutilizzabili connesso a Wikipedia – e caricare dall’1 al 30 settembre una o più fotografie, ognuna col suo titolo. Basilare è che siano scatti con licenza d’uso Creative Commons BY-SA, cioè la licenza libera adottata da Wikipedia.

Per decidere quale monumento fotografare, è possibile consultare la lista dei monumenti autorizzati: https://it.wikipedia.org/wiki/Progetto:Wiki_Loves_Monuments_2020/Monumenti
Chi desidera immortalare un monumento nuovo, può farsi portavoce della richiesta presso l’ente territoriale di riferimento, per permettere così un nuovo inserimento nella lista degli autorizzati (sempre gratuitamente) e aumentare le occasioni di visibilità per quella città o territorio.
In Italia, infatti, le fotografie dei beni culturali sono regolate dal “Codice dei beni culturali e del paesaggio” (il cosiddetto Codice Urbani datato 2004 con il successivo Art Bonus del 2014) che vieta di fotografare monumenti, anche se di dominio pubblico, e di pubblicarne le foto, anche con licenza d’uso Creative Commons BY-SA, a meno che non si possegga una precisa autorizzazione da parte degli enti territoriali che hanno in consegna i beni.

Le fotografie partecipano al concorso nazionale, oltre ai concorsi locali organizzati in diverse regioni, tra cui: Abruzzo, Basilicata, Liguria, Puglia, Toscana, più il territorio interprovinciale del Lago di Como.
La giuria nazionale, guidata da Settimio Benedusi e formata da fotografi professionisti e volontari della comunità di Wikimedia Italia, selezionerà i 10 migliori scatti che saranno premiati durante una cerimonia a Roma nel mese di novembre presso il Ministero dei Beni Culturali e andranno anche a partecipare alla competizione internazionale.

Il concorso Wiki Loves Monuments Italia può contare sul sostegno dei partner FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), ICOM (International Council of Museums – Italia), APT Emilia-Romagna, Lazio Innova, Base Milano e Touring Club, e lo sponsor Creval (Credito Valtellinese).
Matteo Ruffoni, presidente di Wikimedia Italia: “Wiki Loves Monuments è il più grande concorso fotografico di monumenti nel mondo e credo che per l’Italia possa rappresentare una grande opportunità. Nel nostro Paese si concentrano moltissimi beni artistici esistenti al mondo. I monumenti ne rappresentano una buona parte e coprono un arco temporale che tocca i 3.000 anni di storia. Con le nostre opere sappiamo anche che abbiamo spesso condizionato l’arte degli altri Paesi. Questo concorso contribuisce a valorizzarle perché portandole online con licenza libera le rende accessibili a tutti. Noi crediamo che il nostro immenso patrimonio culturale debba essere messo a disposizione di tutti perché tutti lo possano apprezzare”.

Per info e regolamento:
wikilovesmonuments.wikimedia.it
contatti@wikilovesmonuments.it

 

Wiki Loves Monuments è nato nel 2010 su iniziativa di Wikimedia Olanda. Il grande successo ottenuto dalla prima edizione olandese del concorso – con oltre 12.000 fotografie di monumenti storici raccolte, di cui 8.000 foto uniche di monumenti – lo ha reso popolare in tutto il mondo, tanto che l’anno successivo l’iniziativa è stata estesa a tutta l’Europa, con 18 nazioni coinvolte e oltre 169.000 fotografie raccolte. Nel 2012, con 32 nazioni partecipanti, 360.000 immagini raccolte e il coinvolgimento di oltre 15.000 persone, il concorso è entrato nel Guinness dei Primati come il più grande del mondo.
Uno studio spagnolo ha evidenziato l’importanza delle fotografie che, accompagnando e migliorando le voci di Wikipedia, portano a un aumento del flusso turistico stimato intorno al 9%.
Per “monumento” – secondo la definizione dell’UNESCO – si intendono edifici, sculture, siti archeologici, strutture architettoniche, siti naturali e interventi dell’uomo sulla natura dal grande valore artistico, storico, estetico, etnografico e scientifico.

L’Italia nelle sue prime 8 edizioni (dal 2012 al 2019) conta 145.000 immagini, 13.000 monumenti, 2.000 fotografi, 1.500 enti. Nell’edizione 2019 l’Italia si è classificata seconda a livello mondiale per numero di fotografie, con 3 scatti arrivati nei primi 15 del concorso internazionale, scelti tra oltre 240.000 foto provenienti da 50 Paesi. Le foto vincitrici del Wiki Loves Monuments Italia 2019: https://wikilovesmonuments.wikimedia.it/vincitori-del-2019/

Immagina un mondo in cui ciascuno possa avere libero accesso a tutto il patrimonio della conoscenza umana (Jimmy Wales, co-fondatore di Wikipedia)

Wikimedia Italia – Associazione per la diffusione della conoscenza libera (WMI) opera dal 2005 per diffondere il sapere libero contribuendo attivamente alla diffusione e al miglioramento della cultura attraverso la produzione, la raccolta e la divulgazione gratuita di contenuti liberi in modo da aumentare le possibilità di accesso alla conoscenza e alla formazione. Con questo obiettivo, Wikimedia sostiene numerosi progetti, tra cui la nota Wikipedia, l’enciclopedia libera, e OneStreetMap, la cosiddetta “Wikipedia delle mappe” ovvero il più grande database geografico libero della rete. www.wikimedia.it

 

⬇️ Ulteriori informazioni ⬇️

Bando-WLM-2020

Locandina_wlm_2020

Regolamento-WLM-2020

WLM-2020-volantino-fotografi

deliera di Giunta Comunale di CSA n. 103 del 24.07.2020

Premio Vino dell’Angelo 2020

“VINO DELL’ANGELO”

CONCORSO ENOLOGICO DI VINI ARTIGIANALI

II Edizione

L’Amministrazione Comunale indice e organizza, nell’ambito delle manifestazioni del mese di settembre c.a., la 2^ edizione del Concorso Enologico di Vini Artigianali.

Tutti i cittadini e le aziende del territorio angolano che intendono partecipare possono far recapitare il/i campione/i di vino in bottiglia di vetro sigillate con tappo corona o tappo in sughero, anche sintetico.

Le categorie dei vini in concorso sono: Bianchi, Rosati e Rossi, i cui campioni dovranno essere fatti recapitare presso l’Ufficio URP della Sede Comunale (tel. 085.9696.266) entro e non oltre le ore 17:30 del 17 settembre 2020.

Una Commissione esaminatrice all’uopo costituita decreterà per ogni categoria i primi tre vini classificati, ai quali sarà consegnata una pergamena ricordo.

La Fondazione Italiana Sommelier Abruzzo, infine, consegnerà il Premio della Giuria.

Guarda la Classifica 2020

 

Dalla Sede Comunale, lì 1° settembre 2020

IL SINDACO
F.to Dott. Matteo Perazzetti

Monopattini Elettrici, vademecum per la sicurezza

Monopattini Elettrici, vademecum per la sicurezza

Dove possono CIRCOLARE

• Possono circolare sulle STRADE URBANE con limite di velocità di 50 km/ora
• Sulle strade extraurbane SOLO all’interno di piste ciclabili se presenti.

 

Chi li può UTILIZZARE

• I monopattini NON prescrivono titoli abilitativi per la conduzione imponendo però il QUATTORDICESIMO ANNO di ETÀ, con l’obbligo di IDONEO CASCO PROTETTIVO per i MINORI.

 

Norme di COMPORTAMENTO

• Gli utilizzatori devono attenersi alle istruzioni d’uso riportate nel manuale di ciascun dispositivo per la micro mobilità elettrica nonchè, in caso di noleggio, alle prescrizioni del locatore.
• Gli utilizzatori devono mantenere un andamento regolare, in relazione al contesto di circolazione e devono evitare manovre brusche e acrobazie.
• I dispositivi devono essere utilizzati dall’utente solo con POSTURA IN PIEDI.
• Il monopattino deve essere sempre condotto con le DUE MANI salvo che non sia necessario segnalare la manovra di svolta.
• NON è consentito guidare senza mani o tenere impegnata una mano per reggere borse, ombrelli o altro.
• NON si possono trasportare persone, oggetti o animali, trainare altri veicoli o farsi trainare.
• Da mezz’ora dopo il tramonto, durante tutto il periodo dell’oscurità e di giorno, qualora le condizioni atmosferiche richiedano l’illuminazione, il conducente ha l’obbligo di indossare il giubbotto o le bretelle retroriflettenti ad alta visibilità; tutti i dispositivi sprovvisti o mancanti di luce anteriore bianca o gialla fissa e posteriormente di catadiottri rossi e di luce rossa fissa, utili alla segnalazione visiva, non possono essere utilizzati, ma solamente condotti o trasportati a mano.
• Si applicano le sanzioni dell’art. 182, comma 10, primo periodo, del Codice della strada (sanzioni assimilate al comportamento dei ciclisti).

 

Caratteristiche dei DISPOSITIVI

• I dispositivi devono riportare la relativa marcatura CE prevista dalla direttiva n. 2006/42/CE.
• La velocità massima sulla carreggiata stradale NON deve essere superiore a 25 KM/ORA, e i 6 KM/ORA nelle AREE PEDONALI.
• Il MONOPATTINO elettrico deve essere dotato di motore elettrico avente potenza nominale massima non superiore a 500W e
• di segnalatore acustico.
• È vietata la circolazione dei dispositivi per la micro mobilità elettrica difformi dalle tipologie e dalle caratteristiche e dal rispetto alle norme di comportamento di cui al decreto ministero delle Infrastrutture e Trasporti 4 giugno 2019.
• La circolazione dei monopattini elettrici per effetto dell’equiparazione ai velocipedi non è soggetta a particolari prescrizioni relative al’omologazione, approvazione, immatricolazione, targatura, copertura assicurativa, ecc..

 

Proroga pagamento della TARI

Si stanno riscontrando ritardi nella distribuzione dei bollettini per il pagamento della TARI, a fronte di ciò, il pagamento tardivo, entro dieci giorni, rispetto alla data stabilita per la prima rata (del 31.07) non sarà sanzionato.

Cena Bianca #inSantAngelo

🍽 Sabato 25 luglio 2020 alle ore 20:30 anche Città Sant’Angelo, insieme ad altri 22 comuni nominati “Sant’Angelo”, partecipa alla IV Cena Bianca #inSantAngelo.

Partecipano:

  • Città Sant’Angelo – Pescara
  • Sant’Angelo Lodigiano – Lodi
  • Monte Sant’Angelo – Foggia
  • Mosciano Sant’Angelo – Teramo
  • Sant’Angelo di Piove di Sacco – Padova
  • Sant’Angelo Romano – Roma
  • Sant’Angelo dei Lombardi – Avellino
  • Sant’Angelo in Vado – Pesaro e Urbino
  • Sant’Angelo a Cupolo – Benevento
  • Sant’Angelo di Brolo –  Messina
  • Sant’Angelo d’Alife – Caserta
  • Castel Sant’Angelo – Rieti
  • Sant’Angelo Muxaro – Agrigento
  • Sant’Angelo Le Fratte – Potenza
  • Sant’Angelo in Pontano – Macerata
  • Sant’Angelo a Fasanella – Salerno
  • Sant’Angelo a Scala – Avellino
  • Sant’Angelo all’Esca – Avellino
  • Sant’Angelo del Pesco – Isernia
  • Sant’Angelo Limosano – Campobasso
  • Sant’Angelo Lomellina – Pavia
  • Valle dell’Angelo – Salerno
  • Villa Sant’Angelo – L’Aquila

In casa, insieme, in diretta, ma anche in giardino, sul terrazzo o sui balconi che ci hanno visto uniti a cantare e sperare che tutto passasse in fretta.

Vogliamo realizzare un filmato con la partecipazione di tutti i rappresentanti dei “Sant’Angelo” d’Italia
Comuni nati dalla devozione del popolo Longobardo all’Arcangelo Michele che riuscì a sconfiggere il Drago.

Una Cena molto particolare e un brindisi augurale per l’Italia intera.

Per partecipare è semplice: basta collegarsi all’indirizzo
👉 http://www.insantangelo.it e compilare il form di partecipazione.
Riceverai le istruzioni ed il link di collegamento per unirti anche tu all’evento in diretta.

L’adesione è del tutto gratuita.

 

Vedi il Comunicato e istruzioni

SERVIZIO SCUOLABUS 2020/2021: APERTE LE ISCRIZIONI

SERVIZIO SCUOLABUS 2020/2021:
SONO APERTE LE ISCRIZIONI

Da quando è possibile iscriversi al servizio trasporto scolastico e fino a che data?
Dal 21 luglio 2020 al 28 agosto 2020, per avere la garanzia del posto; le domande pervenute dopo il 28 agosto 2020 vengono accolte lo stesso ma il posto non è garantito e la fruizione del servizio non è immediata.

Come ci si iscrive?
Si viene contattati dall’ufficio oppure si contatta l’ufficio e si prenota un appuntamento.

In che orari è aperto l’ufficio?
Vista la ristrettezza dei tempi e la necessità di non creare assembramenti viene garantito temporaneamente un orario di apertura ampio, esteso e flessibile. Sarà ad esempio possibile prenotare un appuntamento dalle 06:45 del mattino sino al pomeriggio.

Dove si trova l’ufficio?
All’interno del Municipio di Città Sant’Angelo, Centro Storico, Piazza IV Novembre 1, primo piano, corridoio sinistro, ultima stanza a sinistra.

Chi deve fare l’iscrizione?
Tutti gli interessati. Aver utilizzato il servizio nell’anno scolastico precedente non comporta un rinnovo automatico oppure un diritto di precedenza.

Chi può fare l’iscrizione?
Tutti coloro che sono in regola con i pagamenti per gli anni precedenti.
Quali documenti bisogna portare con sé presso l’ufficio al momento dell’iscrizione?

  • copia del proprio documento d’identità
  • tessera sanitaria-codice fiscale, meglio se in originale, proprio, dell’altro genitore e dei minori che utilizzeranno il servizio
  • certificato ISEE per prestazioni rivolte a minorenni, c.d. “ISEE Minorenni”, valido
  • IBAN ove si desidera essere rimborsati in caso di sospensione del servizio per nuova eventuale emergenza covid 19
  • nominativi e recapiti telefonici delle persone maggiorenni che si vuole delegare a ritirare i minori alla fermata dello scuolabus.

Quali sono le scadenze di pagamento?
Almeno il 50% della tariffa dovrà pervenire sul conto della FCCSA SRL entro il 31 agosto 2020; il 30% dovrà pervenire entro il 31 ottobre 2020 ed il 20% entro il 31 dicembre 2020.

Se il pagamento di almeno il 50% non perviene alla FCCSA SRL entro il 31 agosto 2020 cosa accade?
Chi non avrà saldato almeno il 50% della tariffa non potrà fruire del servizio sino a quando il pagamento non perverrà. Se il pagamento non perverrà entro il 20 settembre il posto potrebbe essere assegnato ad altro utente, fermo restando quanto previsto dal Regolamento comunale sul Servizio Trasporto Scolastico in tema di disdetta.

Bisogna consegnare il certificato ISEE al momento dell’iscrizione?
Preferibilmente si. Se non si consegna il certificato ISEE al momento dell’iscrizione viene applicata direttamente la tariffa massima e si è tenuti al pagamento di almeno il 50% della tariffa massima per poter utilizzare il servizio. Se poi entro il 30 settembre viene consegnato un certificato ISEE valido ed in base ad esso si ha diritto ad una tariffa più bassa l’eventuale differenza sul saldo totale a credito dell’utente verrà rimborsata a mezzo bonifico bancario.

Ho pagato in ritardo. Cosa avviene?
Non potrà fruire del servizio sino all’avvenuto accredito della somma da Lei dovuta sul conto corrente della Società ed al successivo aggiornamento dell’elenco utenti in regola. L’accredito avviene generalmente entro quattro giorni dal pagamento. Si rinnova l’invito alla puntualità del pagamento.

Perché questa gestione più rigida dei pagamenti e dei certificati ISEE?
Per garantire il servizio a chi davvero ne ha diritto.

Ho pagato ma non posso fruire affatto del servizio perché per via dell’emergenza covid 19 ne sono stato escluso per mancanza di posti disponibili. Mi rimborsate?
Si, integralmente ed a mezzo bonifico bancario.

Se ci sarà una nuova chiusura delle scuole per l’emergenza covid 19 sarò rimborsato per i periodi di servizio non utilizzati?
Si, in proporzione al periodo di servizio non fruito ed a mezzo bonifico bancario.

Gli orari sono dello scuolabus sono gli stessi dell’anno scorso? La fermata è la stessa?
Gli orari possono variare tutti gli anni. Li comunicheremo prima dell’avvio del servizio, come facciamo tutti gli anni. Le fermate possono variare tutti gli anni. Le comunicheremo prima dell’avvio del servizio, come facciamo tutti gli anni. Le fermate sono scelte avendo quale primo criterio la sicurezza.

Perché gli orari e le fermate cambiano tutti gli anni?
Il nostro servizio non è un servizio “di linea”, come quello dell’autobus che va a Pescara. Il servizio è “a noleggio”: in base ai passeggeri viene preparato un itinerario che ha come punti cardine la sicurezza, l’economicità, la rapidità e l’equità.

Mio figlio frequenta la scuola primaria/la scuola d’infanzia: devo essere presente alla fermata?
Si, devono essere presenti o un esercente la potestà sul minore o un suo delegato maggiorenne. Bisogna essere presenti sia all’andata a scuola che al ritorno da scuola. Se non è presente un adulto il minore viene consegnato alla Polizia Municipale.

Ho fatto tardi ad arrivare alla fermata: cosa succede?
Le viene comunicato un orario di arrivo del mezzo alla fermata per permetterle di essere presente con anticipo alla fermata stessa: è il passeggero che attende l’autobus, non il contrario. Il mezzo transiterà indicativamente all’orario indicato, tenendo conto però che trattasi di un servizio effettuato su strada e che quindi risente di notevoli perturbazioni. Se non è presente alla fermata il mezzo continuerà il suo percorso senza attendere il Suo
arrivo. La puntualità alla fermata garantisce un arrivo a scuola regolare a tutti.

Come delego un maggiorenne ad accompagnare mio figlio?
Via email, via PEC, via Fax, presso l’ufficio oppure con il modulo da consegnare all’autista. Mai via telefono.

Mi posso affacciare dal balcone o dal recinto invece di essere presente alla fermata quando arriva lo scuolabus?
No.

Potreste avvisarmi con una chiamata, con un messaggio o con il clacson che il pulmino è in arrivo?
No.

Gli alunni della primaria vengono accompagnati dallo scuolabus all’ingresso a scuola e viceversa?
Si.

Gli alunni della secondaria di primo grado come utilizzano il servizio?
Gli alunni utilizzano il servizio in maniera autonoma e simile a quella prevista per gli autobus di linea. Possono attendere lo scuolabus da soli alla fermata e vengono fatti scendere dallo scuolabus al ritorno anche se non sono presi in custodia da un adulto delegato. Lo stesso avviene all’arrivo dello scuolabus a scuola ed alla sua successiva ripartenza all’uscita. Gli alunni sostanzialmente fruiscono del servizio nella stessa maniera in cui un adulto utilizza un autobus di linea.

Sullo scuolabus è consentito utilizzare telefonini oppure altri apparecchi dotati di macchina fotografica, videocamera oppure registratore di suoni?
No. Questo per evitare che vengano effettuate riprese audio/video a bordo. Le riprese audio-video e le foto sono tassativamente vietate al fine di prevenire fenomeni di bullismo e violazioni del diritto alla riservatezza. Sono disponibili sul mercato telefoni sprovvisti di tali apparati.

Alcune volte durante l’anno ho l’esigenza che mio figlio venga fatto salire o scendere presso un altro indirizzo. È possibile?
Il cambio di fermata è possibile solo se non comporta il cambio di itinerario cui l’alunno è stato assegnato. È tassativamente escluso il cambio episodico da un itinerario all’altro.

Emettere fattura? Come la inviate? È detraibile nella dichiarazione dei redditi?
Emettiamo fattura, la può scaricare nell’area “le mie fatture” del portale dell’Agenzia delle Entrate, accessibile via Pc ed applicazione per telefonico con Spid, Carta Nazionale dei Servizi, Carta d’identità elettronica. Non verranno effettuati più invii di copie di cortesia delle fatture in formato cartaceo oppure in PDF. Per la detraibilità della spesa si invita la clientela a verificare con cura tale possibilità al fine di evitare errori nella dichiarazione dei
redditi o peggio dichiarazioni infedeli poiché il servizio offerto da FCCSA SRL non è né una spesa per istruzione né un abbonamento del trasporto pubblico locale.

 

 

 

 

 

PER INFORMAZIONI CI POTETE CONTATTARE:
– via telefono: 085.957.05
– via email/Hangouts all’indirizzo: fccsa.trasporto@gmail.com
– via Skype: scuolabus.csa
– tramite il canale Telegram: https://t.me/pulmy
– sulla propria pagina Facebook: https://www.facebook.com/scuolabus

PREMIO NAZIONALE SCRIVEREDONNA 2020 – BANDO

L’Associazione Culturale Tracce di Pescara, in coerenza con le attività svolte, intende incorag­giare e valorizzare la scrittura femminile.
 
1) Istituisce allo scopo un premio annuale per la Poesia inedita in lingua italiana riservato alle donne.
 
2) Le opere, consistenti in raccolte di poesia, non dovranno superare le 60 cartelle e non dovranno essere inferiori alle 30 cartelle.
 
3) Le opere dovranno pervenire per email entro e non oltre il 31 Agosto 2020 alla Segreteria del Premio Nazionale “Scriveredonna”: premionazionalescriveredonna@gmail.com
 
4) Il Primo foglio di ogni fascicolo dovrà portare la dicitura “Premio Letterario Nazionale Scrive­redonna 2020”, ed indicare le generalità: indiriz­zo, numero telefonico, dati anagrafici di nascita ed e-mail dell’autrice.
Inoltre ogni autrice deve sottoscrivere la dichia­razione che le poesie partecipanti al concorso sono state composte dall’Autrice e sono di sua proprietà.
 
5) L’attribuzione del Premio è disciplinata come segue.
La giuria, composta da Ubaldo Giacomucci, Anna Maria Giancarli, Nicoletta Di Gregorio, sceglierà le prime tre opere che, a suo insindaca­bile giudizio, riterrà più valide.
Il Primo Premio consisterà nella pubblicazione in volume dell’opera vincitrice a cura delle Edi­zioni Tracce.
Alle prime tre classificate e alle finaliste verran­no date targhe e riconoscimenti personalizzati, e donate alcune opere di una artista. Potranno esserci ulteriori premi e segnalazioni, a discrezione della Giuria e della organizzazione
 
6) La premiazione avverrà il 27 novembre 2020 alle ore 17,15 a Pescara presso una struttura da definire.
Alla cerimonia dovranno presenziare le vincitri­ci; in casi eccezionali potranno essere sostituite da persone da loro designate.
 
7) L’esito del concorso verrà reso noto tramite i mezzi d’informazione.
 
8) I testi e i file inviati non verranno restituiti. Solo ai fini della pubblicazione in volume o in antologia ogni autrice con la partecipazione al Concorso concede pro bono pubblico i diritti non esclusivi di pubblicazione dei testi partecipanti.
 
9) La partecipazione al Premio è gratuita.
 
10) La partecipazione al Premio implica l’ac­cettazione del presente regolamento, e qualsiasi inosservanza è motivo di esclusione dal Concorso.
 
Per informazioni: edizionitracce@gmail.com

Photo by Ana Tavares on Unsplash

RIATTIVAZIONE DEL MERCATO SETTIMANALE DEL MERCOLEDI’ NEL CENTRO STORICO A PARTIRE DALL’8 LUGLIO 2020

Ordinanza N. 58 del 06/07/2020

1) la riapertura del mercato settimanale del mercoledì nel Centro Storico agli imprenditori agricoli, agli operatori del settore alimentare e non alimentare, da mercoledì 8 luglio 2020, dalle ore 8:00 alle ore 13:00, nel rispetto delle misure di contenimento epidemiologico e di quanto previsto nelle ordinanze del Presidente della Regione Abruzzo n. 56, 59, 62 e 70, che impongono una separazione dei settori alimentare e non alimentare, nelle seguenti vie:
• Viale Porta Sant’Angelo;
• Corso Vittorio Emanuele;
• Via del Teatro;
• Piazza Garibaldi;
• Via Diaz e Piazza IV novembre;

2) che le aree destinate al mercato sopra specificate, siano prive di veicoli dalle ore 7:00 alle ore 14:00 nella giornata del mercoledì;

3) allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus SARS-COv2 si dovranno applicare le seguenti prescrizioni e misure specifiche:
– l’accesso alle attività commerciali al dettaglio, al fine di limitare al massimo la concentrazione di persone, è consentito ad un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per la necessità di recare con sé minori, disabili o anziani;
– gli addetti alle vendite e gli acquirenti hanno obbligo di transitare nelle aree mercatali con guanti e mascherine a copertura di naso e bocca;
– per ogni postazione di vendita la capienza massima di persone non può essere superiore a n. 2 (due) acquirenti;
– per ogni postazione di vendita non possono essere presenti più di due operatori;
– sia all’interno dell’area di mercato che per i clienti in attesa di accesso all’area mercatale, deve essere rispettato il distanziamento interpersonale di almeno un metro;
– i singoli operatori di mercato devono rispettare un distanziamento di almeno due metri e mezzo tra le attrezzature di vendita e delimitare di 1 metro l’area di vendita dall’utenza;
– è vietata la somministrazione ed il consumo dei generi alimentari sul posto, nell’area mercatale e nelle immediate vicinanze;
– al momento della chiusura del mercato, tutti gli operatori sono obbligati a ripulire la propria area di vendita da tutto il materiale di risulta generato durante lo svolgimento del mercato;
– i clienti non possono toccare la merce esposta consegnati direttamente dagli addetti alla vendita;
– la vendita dei prodotti alimentari è consentita esclusivamente da asporto;
– gli operatori economici saranno ritenuti responsabili per il mancato rispetto delle indicazioni previste, pena in caso di verifica e controllo la sospensione immediata dell’attività in corso.

Guarda l’Ordinanza completa 👉 AttoPubblicato_2020_12_58

Don’t let your guard down!

🇬🇧 For a village like Città Sant’Angelo, tourism is of vital importance. For this reason, we accept the request of the Ministry of Health and we invite EVERYONE not to lower their guard at this time. Come and visit Città Sant’Angelo but in complete safety.

To travellers entering Italy

Don’t let your guard down!

Even if we are back travelling, let’s not forget that Covid-19 is still with us.

On the website of the Ministry of Health you can find all the useful information and operational indications on the measures that must be respected in Italy for the protection of all.

Go to 👉 www.salute.gov.it/travellers

_____

🇮🇹 Per un borgo come Città Sant’Angelo, il turismo è di vitale importanza. Per questo motivo, accogliamo la richiesta del Ministero della Salute e invitiamo TUTTI a non abbassare la guardia in questo momento. Venite a visitare Città Sant’Angelo ma in completa sicurezza.

Ai viaggiatori che entrano in Italia

Non abbassare la guardia!

Anche se torniamo in viaggio, non dimentichiamo che Covid-19 è ancora con noi.

Sul sito web del Ministero della salute puoi trovare tutte le informazioni utili e indicazioni operative sulle misure che devono essere rispettate in Italia per la protezione di tutti.

Vai su 👉 www.salute.gov.it/travellers