Seconda Giornata Nazionale Camminata tra gli Olivi

L’Amministrazione Comunale di Città Sant’Angelo organizza la SECONDA CAMMINATA TRA GLI OLIVI nella giornata di domenica 28 ottobre 2018.

La Camminata tra gli ulivi interesserà una delle zone più belle del territorio di Città Sant’Angelo: Colle delle More, situata a diversi metri sul livello del mare, dove è ubicata l’azienda Agricola Pallottini. 

Dal 1906 la famiglia Pallottini si tramanda, di generazione in generazione, l’amore e la passione per la propria terra. Sullo splendido versante di una collina dalla suggestiva atmosfera, si affacciano le coltivazioni di famiglia, in particolare gli uliveti, alcuni secolari,  e  privilegiati vigneti che catturano tutti i benefici del mare e dell’incontaminata bellezza della terra abruzzese. In questa cornice dai colori e dai sapori intensi, dove è prodotto, tra l’altro, un Montepulciano d’Abruzzo doc, che la storia racconta “lo stesso vino del quale Annibale ristorò le sue truppe qui di passaggio”, la camminata si spiegherà su di un territorio quasi arcaico, dove si mescolano magistralmente il profumo del mare, il vento che sferza la collina con il suo manto erboso e il sole che sembra quasi lambire la terra. La guida sarà garantita dal titolare dell’azienda, Sig. Giuseppe Pallottini che poi gratificherà i presenti con le sue specialità enogastronomiche. 

L’iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio ha ottenuto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e della Regione Abruzzo.

INFO PERCORSO
Luogo di partenza: Madonna della Pace – davanti alla chiesa;
Orario di partenza: 9:30;
Tempo di percorrenza: 2 ore;
Lunghezza percorso: 2 km circa;
Difficoltà: media.

ISCRIZIONE: attraverso il modulo scaricabile di seguito o recandosi alla Biblioteca Comunale.
Il modulo debitamente compilato deve essere riconsegnato entro e non oltre il 19.10.2018 o inviandolo tramite mail al seguente indirizzo: promozione.culturale@comune.cittasantangelo.pe.it
oppure direttamente alla Biblioteca Comunale. nei seguenti orari 8:30/13:30 – 14:30/18:30.

Per informazioni: 085.9696.217 – 335.7569.505

Qui il MODULO ISCRIZIONE 2A GIORNATA NAZIONALE CAMMINATA TRA GLI OLIVI

Empowerment: percorsi di crescita professionale per i dipendenti della Cooperativa Verdeaqua Nuovi Orizzonti

Sabato, 28 aprile 2018, dalle ore 09,30 alle ore 12,30, nella sala consiliare del Comune di Città S. Angelo, Piazza IV Novembre n. 1, si terrà l’evento conclusivo della Cooperativa Verdeaqua Nuovi Orizzonti sul progetto “Empowerment: percorsi di crescita professionale per i dipendenti della Cooperativa Verdeaqua Nuovi Orizzonti”. Interverranno il Sindaco del Comune di Città S. Angelo Gabriele Florindi, il Gruppo Consorform con Alessandra Partenza, la Foncoop che ha finanziato il Piano Formativo con Lorenza Piarulli, la progettista Paola Di Fulvio, l’assistente sociale Brunella Di Risio, per la Coop. Verdeaqua Nuovi Orizzonti la vice presidente Annalisa Manella, il membro del CDA Elisa Di Filippo, le operatrici che hanno partecipato ai corsi di formazione e tutti i partner coinvolti.

Il progetto – realizzato dalla Cooperativa Verdeaqua Nuovi Orizzonti, iscritta al Fondo Foncoop dal 2006, ha visto coinvolti partner che a vario titolo operano con e per i giovani, anziani e disabili, quali Comune di Città S. Angelo, Comunità Montana Montagna di L’AquiIa, Comunità Montana Gran Sasso, Comune di L’Aquila, Università di L’Aquila, le Organizzazioni Sindacali CGIL CISL e UIL.

Obiettivo principale delI’iniziativa è stato la riqualificazione del personale impiegato nei sevizi socio-assistenziali-educativi del territorio, al fine di evitare fenomeni di obsolescenza professionale che possano determinare l’esclusione dal mondo del lavoro e per assicurare l’occupazione dei dipendenti nel futuro anche in servizi differenti.

Tale intervento ha previsto la realizzazione di due corsi di QuaIificazione/Aggiornamento, riconosciuti dalla Regione Abruzzo per:
– assistente familiare della durata di 400 ore;
– assistente educativo della durata di 600 ore.

Grazie al progetto la Cooperativa ha potuto costruire e consolidare la rete partenariale attraverso il coinvolgimento di rappresentanti del pubblico, privato e sindacale al fine di creare un modello di dialogo e di intervento che migliori i servizi socio-assistenziali.
L’evento finale avrà come obiettivi:
– riflettere sull’esperienza con esperti del settore;
– confrontarsi con i fruitori del servizi;
– approfondire l’esperienza delle partecipanti attraverso l’anaIisi dei project work.

L’Italiano lingua di lavoro nell’Unione europea

Raccolta firme sostenuta dal Comune e dall’Istituto Omnicomprensivo di Città Sant’Angelo per l’appello “l’Italiano lingua di lavoro nell’Unione europea.” promosso dall’Associazione Era Onlus

Il link per sottoscrivere: https://buonacausa.org/cause/italiano-lingua-di-lavoro-europea

È importante sottoscrivere subito e numerosi per dare dignità alla nostra lingua e alla nostra cultura in Europa.

· l’Europa, di fatto, ci priva da decenni del diritto di accedere nella nostra lingua (una lingua dal prestigio ultra secolare) a comunicati e documenti ufficiali;

· l’Ufficio Europeo di Selezione del Personale (EPSO) bandisce concorsi in cui “La seconda lingua deve essere l’inglese, il francese o il tedesco”;

· la Commissione europea svolge le sue consultazioni dei popoli europei sempre e quasi esclusivamente in inglese. A partire dalla decisione referendaria della Gran Bretagna di uscire dall’Ue, ha svolto 102 consultazioni dei popoli europei: https://goo.gl/CsRZkg, di esse solo 22 sono nelle 24 lingue comunitarie (quindi anche in italiano), 40 in francese e tedesco e 79 in inglese, pertanto solo il 24,48 %, meno di un quarto delle consultazioni pubbliche europee sono nella nostra lingua.

Avviso pubblico per la formazione di una graduatoria volta all’ASSEGNAZIONE DI BORSE LAVORO PER CITTADINI SVANTAGGIATI

Il progetto prevede la stipula di convenzioni della durata di almeno mesi 3 (tre) per l’erogazione di  Borse lavoro da svolgere presso gli Uffici Comunali o Aziende private.

Requisiti:

1. residenza nel Comune di Città Sant’Angelo;

2. maggiore età;

3. per i cittadini comunitari ed extracomunitari, essere in regola con le norme che disciplinano il soggiorno in Italia (carta di soggiorno –  permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, art.9 Legge 286/1998 e successive modificazioni);

4. presenza di situazione di particolare disagio socio-economico;

5. possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado;

6. conoscenza ed uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse;

7. iscrizione al Centro per l’Impiego ;

8. non aver beneficiato in precedenza e non beneficiare attualmente di Borse lavoro e/o redditi di inserimento erogati direttamente o indirettamente (Abruzzo Inclusivo, Abruzzo Include, Progetto Cielo, etc…)  dal Comune di Città Sant’Angelo;

9. non aver beneficiato e non beneficiare attualmente di altri aiuti equivalenti erogati da altri Enti;

10. in caso presenza di disabilità/invalidità, certificazione di disabilità e/o invalidità con valutazione delle residue capacità lavorative predisposta dal SIGAD (Servizio competente dell’Azienda USL Pescara) o dal SILUS (Servizio competente del Centro per l’Impiego). Sono esclusi gli inabili al lavoro (inabilità certificata);

11. stato di disoccupazione /inoccupazione;

12. non percepire prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego (NASpI) o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito in caso di disoccupazione volontaria;

13. non essere beneficiari di sussidi economici a carattere nazionale come il SIA (Sostegno per l’ Inclusione Attiva) e il REI (Reddito di Inclusione).

 

Criteri di valutazione:

INDICATORI DI DETTAGLIO totale punti 100

AREA SOCIALE totale punti 75

1 Età 8

2 Composizione nucleo familiare 12

3 Condizioni di disagio sociale 30

4 Situazione abitativa 9

5 Iscrizione al Centro per l’Impiego  2

6 Presenza disabilità/invalidità certificata 4

7 Valutazione disagio economico (sulla base dell’ISEE)  10

AREA PSICOLOGICA totale punti 25

8 Valutazione esperienze professionali ed attinenza al ruolo richiesto 15

9 Aspetti psicologici 10

 

In caso di non accettazione e/o rinuncia alla borsa lavoro da parte degli aspiranti utilmente collocati nella graduatoria, si procederà allo scorrimento della stessa.

In caso di richiesta effettuata da più membri dello stesso nucleo familiare, potrà beneficiare della Borsa lavoro il solo componente che avrà raggiunto il punteggio più alto.

Documentazione da allegare alla richiesta

1. copia del documento di riconoscimento in corso di validità;

2. per i cittadini comunitari ed extracomunitari permesso di soggiorno –  permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, art.9 Legge 286/1998 e successive modificazioni;

3. attestazione ISEE ordinario in corso di validità;

4. eventuale certificato di disabilità/invalidità con valutazione delle residue capacità lavorative;

5. curriculum vitae in carta semplice aggiornato con le esperienze formative e professionali;

6. iscrizione al Centro per l’I mpiego (è ammessa autocertificazione).

Le richieste, da compilarsi su apposito modello disponibile presso l’Ufficio Servizi Sociali
o MODULO SCARICABILE QUI  dovranno pervenire entro e non oltre il 31/03/2018. Per informazioni tel. 085.9696282 / 085.9696233.

CORSO DI ESPERANTO

L’Istituto Omnicomprensivo di Città Sant’Angelo, in continuità con le attività dello scorso anno scolastico: la partecipazione al concorso Europeo, il convegno dibattito sul tema della Lingua Comune, e la petizione consegnata a Papa Francesco, ha organizzato un corso di lingua Internazionale detta “Esperanto”. Il corso è iniziato mercoledì 31 gennaio 2018, e si terrà tutti i mercoledì dalle ore 14,30 alle ore 16,00 presso la scuola secondaria di primo grado N. Giansante. Il corso nasce dalla collaborazione con l’associazione ERA onlus e con il supporto dei docenti del gruppo Esperantisti di Pescara “Una voce per il mondo”.

Interventi regionali per la Vita Indipendente

Comuni delI’ADS: Brittoli, Cappelle sul Tavo, Catignano, Cepagatti, Città Sant’Angelo, Civitaquana, Elice, Moscufo, Nocciano, Pianella, Rosciano, Spoltore.

LEGGE REGIONALE N. 57/2012
INTERVENTI REGIONALI PER LA VITA INDIPENDENTE

AVVISO
PRESENTAZIONE PROGETTO PERSONALIZZATO ANNUALITÀ 2018

Obiettivi:

L’assistenza personale autogestita permette di vivere a casa propria e di organizzare la propria vita, come fanno le persone senza disabilità e consente alle famiglie di essere più libere da obblighi assistenziali.

Destinatari:

Gli interventi per la “vita indipendente” sono rivolti esclusivamente alle persone di età compresa tra i 18 e i 67 anni con disabilità in situazioni di gravità, come individuate ai sensi dell’articolo 2 della L. R. 23 novembre 2012, n. 57.

Tipologia dell’intervento:

La persona con disabilità sceglie autonomamente il proprio assistente personale, che può essere anche un familiare, ed è tenuta a regolarizzarne il rapporto di lavoro nel rispetto delle forme contrattuali previste dalla normativa vigente.

Modalità di richiesta di finanziamento:

1. L’assistenza personale autogestita è realizzata attraverso l’attuazione del progetto personalizzato, redatto su appositi moduli, allegato al presente avviso, presentato dalla persona interessata nonché dal rappresentante legale del predetto soggetto nel caso di disabile psico-relazionale, con cadenza annuale agli Enti Capofila di Ambito Distrettuale (ECAD) di riferimento, anche per il tramite del Comune di residenza, nel rispetto delle risorse disponibili nel bilancio regionale.

2. Gli ECAD, entro 10 giorni dalla ricezione delle istanze e dei progetti presentati dai soggetti interessati attivano, le UVM, del Distretto sanitario competente per territorio, per la valutazione e la verifica dei progetti stessi.

3. I progetti inviati sono valutati dall’equipe multidisciplinare, nel rispetto di quanto stabilito dalla Determinazione Dirigenziale n. 138 del 13.12.2017 e dalla Delibera di G.R. n. 759 del 15.12.2017, con contestuale determinazione dei livelli di intensità assistenziale in base ai criteri di cui all°art. 5 e all’articolo 8, comma 1, lettere a), b), c) e d) della L.R. 57/2012. Nella valutazione dei progetti la persona con disabilità che ha fatto richiesta di assistenza personale è parte integrante dell’equipe multidisciplinare.

4. Gli ECAD, successivamente alla valutazione comunicata dagli UVM, inviano la richiesta di finanziamento alla Direzione della Giunta Regionale competente in materia di politiche sociali.

Domande di progetto di Vita Indipendente:

1. Gli utenti che desiderano utilizzare questa tipologia di assistenza predispongono e presentano un progetto individuale per la “vita indipendente” e la richiesta del relativo finanziamento al1°ECAD di Elaborazione del Progetto, predisposti dalla Direzione Regionale competente, allegato al presente avviso, unitamente alla seguente documentazione:

a) certificazione rilasciata ai sensi dell’art. 3, comma 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge quadro per l°assistenza, l°integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate);

b) proposta di piano personale che illustra le esigenze personali e gli obiettivi di massima che si intendono soddisfare;

c) piano economico generale di spesa preventivato in base al monte di assistenza previsto;

d) attestazione ISEE in corso di validità o DSU, con scadenza 15.01.2019.

2. La richiesta e il relativo progetto devono essere sottoscritti dall’utente, o in caso di impossibilità, dal suo legale rappresentante.

3. In base a quanto contenuto nella Delibera di G.R. n. 759 del 15.12.2017 viene stabilito in € 20.000,00 l°ammontare massimo del valore I.S.E.E. quale limite di reddito utile a consentire 1°ammissibilità ai benefici della L.R. in argomento.

Voci di spesa ammesse al finanziamento:

1. Sono ammesse a finanziamento le seguenti tipologie di spesa:

a) somme corrisposte all°assistente personale per le prestazioni fornite, in base al tipo di rapporto di lavoro instaurato e al rispetto del CCNL di riferimento;

b) contributi previdenziali ed assicurativi previsti per legge;

c) eventuali spese di vitto/alloggio nel caso di effettuazione del servizio fuori della sede di residenza;

d) spese di rendicontazione per una quota massima del 10% di ciascun progetto.

2. L’ECAD esercita la vigilanza ed il controllo sull’attività svolta dall’operatore nei confronti dell’utente e verifica, anche sulla base del gradimento dichiarato dall’utente stesso, l’efficacia dell’intervento rispetto alle finalità auspicate.

La domanda di “Progetto di Vita Indipendente”, annualità 2018, redatto su apposito modello regionale, deve essere presentata, entro il 31 GENNAIO 2018 mediante consegna diretta al seguente indirizzo:

Comune di Spoltore
ECAD n. 16 – Metropolitano
Via G. Di Marzio, n. 66
65010 Spoltore (PE)

presso l’Ufficio Protocollo: Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e nei giorni di Martedì e Giovedì dalle ore 8.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle ore 17.30.

L’INTERESSATO CHE CONSEGNA LA DOMANDA PRESSO IL PROPRIO COMUNE DI RESIDENZA LO DEVE PRESENTARE SEMPRE ENTRO IL 31 GENNAIO 2018.

IL SERVIZIO DI SEGRETARIATO SOCIALE DEL COMUNE DI RESIDENZA È A DISPOSIZIONE PER OGNI EVENTUALE INFORMAZIONE.

Allegati al presente avviso:

A) Modello di domanda di progetto di vita indipendente
B) Legge Regionale n. 57/2012
C) Linee Guida Regionali
D) Delibera di G.R. n. 759 del 15.12.2017

Ufficio Servizi Sociali Comune Di Città Sant’angelo
Piazza IV Novembre

tel. 085.9696.282 – fax 085.9696.233
serviziosociale@comune.cittasantangelo.pe.it

orari di apertura al pubblico:
lunedì e mercoledì 8:30/11:30
martedì e giovedì 15:30/17:30

Visit Città Sant’Angelo Photo Contest #VISITCSA2018

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Città Sant’Angelo, in collaborazione con “Fiaf – Aternum Fotoamatori – Pescara”,
vi presentano:

Visit Città Sant’Angelo PHOTO CONTEST

Concorso fotografico su INSTAGRAM con tema “Città Sant’Angelo”

Hashtag per partecipare: #VISITCSA2018

 

Per partecipare:

Pubblica su Instagram una foto scattata a Città Sant’Angelo e aggiungi l’hashtag #visitcsa2018 ,
parteciperai automaticamente al concorso fotografico.

 

Vincitori:

Le foto vincitrici saranno 4:

• Tre foto selezionate dalla Giuria qualificata tra le foto pubblicate su Instagram con l’hashtag #visitcsa2017

• Una foto con più “mi piace” su Instagram.

 

Premi:

Prodotti eno-gastronomici locali.

 

Tempistiche:

Apertura concorso: lunedì 1 gennaio 2018 alle ore 00:00.

Chiusura concorso: lunedì 31 dicembre 2018 alle ore 24:00.

Premiazione: carnevale 2019.

 

Regolamento:

Tutti gli amanti della fotografia possono partecipare al concorso fotografico, unico vincolo le foto devono essere scattate solo ed esclusivamente nel territorio del Comune di Città Sant’Angelo.

La partecipazione è gratuita.

Saranno ritenute valide solo le foto su pubblicate Instagram nell’anno 2018.

Gli scatti potranno essere sia a colori che in bianco e nero. Le foto devono essere caricate su Instagram e non devono contenere watermarks o firme di alcun tipo.

La post produzione è ammessa in modo da non falsare il significato della scena ripresa, intervenendo solo sulla nitidezza, il contrasto e il bilanciamento cromatico desiderati. Gli HDR sono ammessi ma le immagini dovrebbero comunque mantenere un aspetto il più possibile naturale, senza esagerare.

Ogni partecipante potrà aggiudicarsi un solo premio in palio.

 

Guarda le foto in gara su Instagram

Seguici su: Instagram e Facebook

REDDITO DI INCLUSIONE (REI)

CHE COS’È E COME FUNZIONA

Il Reddito di Inclusione (ReI) è una misura nazionale di contrasto alla povertà. Il ReI si compone di due parti:

1. un beneficio economico, erogato mensilmente attraverso una Carta di pagamento elettronica (Carta ReI)

2. un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà.

Il beneficio è concesso per un periodo massimo di 18 mesi, trascorsi i quali non può essere rinnovato se non sono trascorsi almeno 6 mesi. Si precisa che dalla predetta durata massima del ReI devono essere, comunque, sottratte le mensilità di Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA), eventualmente già erogate al nucleo familiare.
Il progetto viene predisposto con la regia dei servizi sociali del Comune, che operano in rete con gli altri servizi territoriali (es. centri per l’impiego, ASL, scuole, etc.), nonché con soggetti privati attivi nell’ambito degli interventi di contrasto alla povertà, con particolare riferimento agli enti no profit. Il progetto coinvolge tutti i componenti del nucleo familiare e prevede l’identificazione degli obiettivi che si intendono raggiungere, dei sostegni di cui il nucleo necessita, degli impegni da parte dei componenti il nucleo a svolgere specifiche attività (es. attivazione lavorativa, frequenza scolastica, tutela della salute, etc.). Il progetto è definito sulla base di una valutazione globale delle problematiche e dei bisogni da parte dei servizi, insieme al nucleo.

Il ReI nel 2018 sarà erogato ai nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti:

✓ requisiti economici
il nucleo familiare deve essere in possesso congiuntamente di:
– un valore ISEE in corso di validità non superiore a 6 mila euro
– un valore ISRE ai fini ReI (l’indicatore reddituale dell’ISEE diviso la scala di equivalenza, al netto delle maggiorazioni) non superiore a 3 mila euro
– un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20 mila euro
– un valore del patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti, etc.) non superiore a 10 mila euro (ridotto a 8 mila euro per due persone e a 6 mila euro per la persona sola).

Per accedere al ReI è, inoltre, necessario che ciascun componente il nucleo:

✓ non percepisca già prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego (NASpI) o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria

✓ non possieda autoveicoli e/o motoveicoli immatricolati la prima volta nei 24 mesi antecedenti la richiesta (sono esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità)

✓ non possieda imbarcazioni da diporto.

Il soddisfacimento dei requisiti non dà necessariamente diritto al beneficio economico, la cui effettiva erogazione dipende anche dall’eventuale fruizione di altri trattamenti assistenziali (esclusi comunque quelli non sottoposti ad una valutazione della condizione economica, come ad esempio l’indennità di accompagnamento) e dalla condizione reddituale rappresentata dall’indicatore della situazione reddituale (ISR), al netto dei trattamenti assistenziali in esso considerati. Si ricorda che, in via generale, l’indicatore della situazione reddituale (ISR) viene calcolato sottraendo ai redditi le spese per l’affitto (fino ad un massimo di 7 mila euro, incrementato di 500 euro per ogni figlio convivente successivo al secondo) e il 20% del reddito da lavoro dipendente (fino ad un massimo di 3 mila euro). L’ammontare del beneficio economico viene, quindi, determinato integrando fino ad una data soglia le risorse a disposizione delle famiglie. Per determinarne l’ammontare, bisogna, pertanto, sottrarre dalla soglia i trattamenti che si percepiscono e l’ISR come sopra specificato.

La soglia è pari a 3 mila euro, ma in sede di prima applicazione viene coperta solo al 75%. Pertanto, inizialmente, la soglia con cui confrontare le risorse economiche del nucleo familiare è pari per un singolo a 2.250 euro (il 75% di 3 mila euro) e cresce in ragione della numerosità familiare (viene infatti riparametrata per mezzo della scala di equivalenza dell’ISEE), come indicato nella tabella seguente (il massimo è fissato dall’ammontare annuo dell’assegno sociale mensilizzato).

Numero componenti
Soglia di riferimento in sede di prima applicazione
Beneficio massimo mensile
1 € 2.250,00 € 187,50
2 € 3.532,50 € 294,38
3 € 4.590,00 € 382,50
4 € 5.535,00 € 461,25
5 € 6.412,50 € 534,37
6 o più € 6.477,90 € 539,82

Nota bene: il beneficio viene riconosciuto nella misura massima ai soli nuclei familiari privi di trattamenti assistenziali e con ISR nullo, mentre per i restanti nuclei integra le risorse economiche del nucleo familiare fino alla soglia, come sopra specificato.

Si precisa che la valutazione delle condizioni economiche del nucleo familiare deve essere aggiornata se uno o più membri del nucleo familiare dovessero svolgere attività lavorativa non presente per l’intera annualità nella dichiarazione ISEE in corso di validità utilizzata per l’accesso al ReI (ad es. attività lavorativa avviata l’anno precedente a quello in cui si fa richiesta del ReI). A tal fine, nella situazione sopra descritta dovrà essere compilata la sezione ReI – Com della presente domanda.

In caso di variazione della situazione lavorativa nel corso dell’erogazione del ReI, riguardante uno o più componenti del nucleo familiare, dovrà essere compilato il modello ReI – Com, entro 30 giorni dall’inizio dell’attività, pena decadenza dal beneficio.
Il modello ReI – Com deve essere compilato anche in caso di svolgimento di attività lavorativa dichiarata in sede di presentazione della domanda di ReI, che si protragga nel corso dell’anno solare successivo. In tale ipotesi, il modello va compilato entro il mese di gennaio.

Si ricorda che per fruire del beneficio economico del ReI occorre essere sempre in possesso di una attestazione ISEE in corso di validità. Quindi, coloro che presentano la domanda di ReI, a far data dal 1° gennaio 2018 (in erogazione a decorrere da febbraio), devono essere in possesso, all’atto della presentazione della domanda, dell’attestazione ISEE 2018. Coloro che presentano la domanda di ReI nel mese di dicembre 2017 devono aggiornare la DSU per ISEE 2018 entro il termine del mese di marzo 2018, al fine di evitare la sospensione del beneficio. In caso di dichiarazione ISEE con omissioni o difformità, l’INPS si avvarrà della facoltà di richiedere i documenti giustificativi delle predette omissioni o difformità, da presentare entro 30 giorni dalla richiesta, pena reiezione della domanda o decadenza dal beneficio.

Coloro che sono percettori di SIA e non ne hanno goduto per l’intera durata (12 mesi) possono presentare domanda di ReI. Tale domanda vale come richiesta di trasformazione del SIA in ReI (è fatto salvo il beneficio economico maggiore).

MV56_Mod_Domanda_ReI

Visit Città Sant’Angelo Photo Contest #VISITCSA2017

Visit Città Sant’Angelo PHOTO CONTEST
Concorso fotografico su INSTAGRAM con tema “Città Sant’Angelo”

Hashtag per partecipare: #VISITCSA2017

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Città Sant’Angelo, in collaborazione con “Fiaf – Aternum Fotoamatori – Pescara”, vi presentano questo concorso con hashtag su Instagram.

 

Per partecipare:

Pubblica su Instagram una foto scattata a Città Sant’Angelo e aggiungi l’hashtag #visitcsa2017 ,
parteciperai automaticamente al concorso fotografico.

 

Vincitori:

Le foto vincitrici saranno 4:

• Tre foto selezionate dalla Giuria qualificata tra le foto pubblicate su Instagram con l’hashtag #visitcsa2017

• Una foto con più “mi piace” su Instagram.

 

Premi:

Prodotti eno-gastronomici locali.

 

Tempistiche:

Apertura concorso: domenica 1 gennaio 2017.

Chiusura concorso: domenica 31 dicembre 2017 alle ore 24:00.

Premiazione: martedì 13 febbraio 2018, nel pomeriggio durante la sfilata delle contrade per il carnevale di ‘Ndirucce nel centro storico.

 

Regolamento:

Tutti gli amanti della fotografia possono partecipare al concorso fotografico, unico vincolo le foto devono essere scattate solo ed esclusivamente nel territorio del Comune di Città Sant’Angelo.

La partecipazione è gratuita.

Le foto su Instagram saranno ritenute valide solo quelle pubblicate nell’anno 2017.

Gli scatti potranno essere sia a colori che in bianco e nero. Le foto devono essere caricate su Instagram e non devono contenere watermarks o firme di alcun tipo.

La post produzione è ammessa in modo da non falsare il significato della scena ripresa, intervenendo solo sulla nitidezza, il contrasto e il bilanciamento cromatico desiderati. Gli HDR sono ammessi ma le immagini dovrebbero comunque mantenere un aspetto il più possibile naturale, senza esagerare.

Ogni partecipante potrà aggiudicarsi un solo premio in palio.

 

Guarda le foto in gara su Instagram

Seguici su: Instagram e Facebook

Segnalazione carenza idrica acque consortili

Si invitano i cittadini che usufruiscono delle acque consortili a prendere contezza del seguente avviso.

CONSORZIO DI BONIFICA CENTRO
Bacino SALINE – PESCARA – ALENTO – FORO

AVVISO AI CONSORZIATI

A seguito delle scarse precipitazioni piovose degli ultimi mesi e delle alte temperature al di sopra della media stagionale, si sta determinando un certo grado di siccità che potrebbe non assicurare il riempimento degli invasi durante i prossimi mesi.

L’invaso della diga di Penne, anche a causa della sensibile diminuzione della portata del fiume Tavo che lo alimenta, presenta un livello inferiore di acqua rispetto agli anni scorsi.

La situazione che si sta verificando potrebbe persistere o addirittura aggravarsi, per cui si invitano tutti i Consorziati ad attenersi alle norme generali e di buon senso dirette ad ottenere un risparmio idrico e quindi:

• evitare il prelievo di acqua durante le ore più assolate del giorno per favorire il riempimento delle vasche di compenso;

• evitare l’irrigazione a scorrimento ed adottare i sistemi di adacquamento a goccia, ove possibile, e per i sistemi di irrigazione a pioggia con i rotoloni, utilizzare tecniche che consentano il minor spreco di acqua; il tutto determinerà l’utilizzo di volumi di acqua notevolmente inferiori e la salubrità colturale.

È assolutamente vietato effettuare prelievi dagli idranti consortili per invasare laghi od altri accumuli artificiali.

Il Consorzio confida che solo adottando le suddette indicazioni si possa salvaguardare la fornitura di acqua perlo colture in atto.

Per il secondo raccolto invece, perdurando l’attuaIe andamento meteorologico, il Consorzio non può garantire la fornitura del servizio irriguo.

Avviso consorzio di bonifica centro

www.bonificacentro.it