Sportello Unico per l’Edilizia

Attivo lo Sportello Unico per L’Edilizia dove poter consultare la normativa, scaricare la modulistica necessaria, presentare le pratiche edilizie e consultare le pratiche presentate.

Accedi al servizio qui www.cittasantangelo.cportal.it

 

Servizi Attivi:

Presentazione Pratiche
Sezione dedicata alla presentazione telematica delle Istanze Edilizie. Per ogni istanza troverai una scheda informativa che ti illustrerà la prassi amministrativa, la normativa di riferimento, l’onerosità e altre informazioni correlate.

La mia Scrivania
Accedendo alla tua scrivania potrai visualizzare e gestire tutte le tue pratiche, da quelle presentate a quelle in bozza oppure presentarne di nuove. Inoltre, per le pratiche già presentate, potrai conoscere lo stato di avanzamento dell’iter comunale!

Modulistica SUE
In questa sezione è possibile consultare e scaricare la modulistica SUE.

Regolamenti Comunali
Accedi a questa sezione per consultare i regolamenti Comunali.

Normativa SUE
Accedi a quest’area per consultare i regolamenti nazionali e regionali relativi allo Sportello Unico per l’Edilizia.

ELENCO ISCRITTI NELLA LISTA DI LEVA NATI ANNO 2005

UFFICIO LEVA E SERVIZI MILITARI

IL SINDACO
Visto l’art. 1932 del Codice dell’arruolamento militare, approvato con D. Lgs n. 66 del 15 marzo 2010; Visto il D.P.R. n. 90 del 15 marzo 2010 recante: “Testo unico delle disposizioni regolamentari in materia di ordinamento militare, a norma dell’art. 14 della legge 28 novembre 2005 n. 246”;

RENDE NOTO
Che l’ELENCO nominativo dei giovani compresi nella lista di leva dei nati nell’anno 2005, trovasi affisso da oggi e sino a tutto il 15 corrente all’Albo pretorio comunale e sul sito web istituzionale di questo comune.

Chiunque può prenderne visione e denunciare al capo della amministrazione i giovani sia della stessa classe, sia di classi anteriori, che fossero stati omessi, fare osservazioni su indicazioni inesatte contenute nell’elenco, e sporgere qualsiasi altro reclamo sulla compilazione dell’elenco stesso e delle liste di leva.

Questo manifesto, in relazione al disposto dell’art. 32 comma 1, della legge 18 giugno 2009 n. 69, è inserito anche nel sito web istituzionale di questo comune

Città Sant’Angelo, li 01.02.2022

 

ELENCO ISCRITTI NELLA LISTA DI LEVA NATI ANNO 2005

REVISIONE DINAMICA DELLE LISTE ELETTORALI

REVISIONE DINAMICA DELLE LISTE ELETTORALI

IL SINDACO RENDE NOTO
che dal 01.02.2022 al 05.02.2022 saranno depositate nella segreteria Comunale, ai sensi dell’art. 32 del Testo Unico 20 marzo 1967 n. 223, le decisioni del Responsabile dell’Ufficio Elettorale comunale relative alle variazioni nelle liste elettorali effettuate in virtù dei n. 4 e 5 del citato art. 32, insieme con gli elenchi degli elettori iscritti e degli elettori cancellati.

Ogni cittadino può, entro tale periodo, prenderne visione. Avverso le decisioni del Responsabile dell’Ufficio Elettorale Comunale, ogni cittadino ha facoltà di proporre ricorso alla Sotto Commissione Elettorale Circondariale di Pescara non oltre il 11.02.2022 con le modalità di cui all’art. 20 del Testo Unico sopra citato.

La presente pubblicazione tiene luogo di notificazione nei confronti degli interessati

Città Sant’Angelo, il 01.02.2022

REVISIONE DINAMICA DELLE LISTE ELETTORALI

Città Sant’Angelo premiata per la prima volta come “Comune Riciclone”

Il 20 dicembre 2021, nel Pala Becci della Camera di Commercio Chieti-Pescara, abbiamo ritirato il premio di “Comune Riciclone”. Per la prima volta, Città Sant’Angelo viene premiata per la sua raccolta differenziata. Dal 20% del 2019, siamo arrivati a sfiorare il 70% di raccolta differenziata del 2021. In poco meno di due anni, è stato fatto un lavoro straordinario, sicuramente migliorabile, ma che sta portando i suoi frutti. Continueremo a crescere perché, lo ripeto, il tema ambientale è un punto cardine sul quale puntare tantissimo per lasciare alle generazioni future, un mondo migliore e salutare.

Un traguardo così importante non può essere raggiunto se non c’è lavoro di squadra. Per cui ringrazio tutte le maestranze di Ambiente spa Città Sant’Angelo che lavorano in maniera instancabile. Ringrazio l’assessore alle società partecipate, Simona Rapagnetta e tutta l’Amministrazione Comunale. Un grazie anche a Francesca Sagazio, Vicepresidente di Ambiente spa, a Massimo Papa presidente di Ambiente spa e a tutti quanti quelli che hanno lavorato e lavorano per questo obiettivo

Il Sindaco
Matteo Perazzetti

OBBLIGO DI ISCRIZIONE NELLE LISTE DI LEVA

OBBLIGO DI ISCRIZIONE NELLE LISTE DI LEVA

IL SINDACO
Visto l’art. 1932 del D. Lgs. 15-3-2010, n. 66 – Codice dell’ordinamento militare;

NOTIFICA
che sono in corso le operazioni per la formazione della lista di leva, relativa ai giovani che compiranno il 17° anno di età nel corso dell’anno, secondo il seguente calendario:
a) nel mese di gennaio, il Sindaco curerà l’iscrizione nella lista di leva dei giovani che siano legalmente domiciliati nel Comune ai sensi dell’art. 1933 del D. Lgs. n. 66/2010;
b) il 1° febbraio verrà pubblicato per 15 giorni l’elenco degli iscritti;
c) nel corso dello stesso mese di febbraio e di marzo, la lista verrà aggiornata con le nuove iscrizioni o cancellazioni che si rendessero necessarie, per l’invio definitivo al competente organo militare entro il 10 aprile.

I giovani interessati hanno il dovere di farsi inserire nella lista di leva qualora vi fossero stati omessi; i loro genitori o tutori hanno l’obbligo di curare che l’iscrizione avvenga regolarmente.
Ogni ulteriore notizia in merito potrà essere ottenuta presso l’Ufficio Leva Comunale.
Questo manifesto, in relazione al disposto dell’art. 32, comma 1, Legge 18 giugno 2009, n. 69, è inserito anche nel sito Web di questo Comune, accessibile al pubblico.

ART. 1932 – D. Lgs. N. 66/2010 –ISCRIZIONE NELLE LISTE DI LEVA
Il 1^ gennaio di ogni anno il Sindaco di ciascun comune, quale ufficiale di governo ai sensi degli articoli 14 e 54 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, con apposito manifesto, rende noto:
a) ai giovani di sesso maschile che nell’anno stesso compiono il diciassettesimo anno di età, il dovere di farsi inserire nella lista di leva del Comune in cui sono legalmente domiciliati;
b) ai genitori e tutori dei giovani di cui alla lettera a), l’obbligo di curare l’iscrizione nella lista di leva.

Le informazioni sugli obblighi di iscrizione nelle liste di leva possono essere diffuse dalle amministrazioni comunali, oltre che con apposito manifesto, anche attraverso altri idonei mezzi di divulgazione.
La divulgazione delle informazioni suddette mediante manifesto o altri idonei mezzi di divulgazione equivale ad avviso di avvio del procedimento di iscrizione nelle liste di leva.

ART. 1933 – D. Lgs. n. 66/2010 – DOMICILIO LEGALE
Sono considerati legalmente domiciliati nel Comune:
a) i giovani dei quali il padre, o, in mancanza del padre, la madre o il tutore, abbia domicilio nel Comune, nonostante che essi dimorino altrove, siano assenti, espatriati, emancipati, detenuti o figli di un espatriato, o di un militare in effettivo servizio o prigioniero di guerra che abbia avuto l’ultimo domicilio nel Comune;
b) i giovani coniugati, il cui padre, o, in mancanza del padre, la madre, abbia domicilio nel Comune, salvo che giustifichino di aver legale domicilio in altro Comune;
c) i giovani coniugati domiciliati nel Comune sebbene il padre o, in mancanza di questo, la madre, abbia domicilio altrove;
d) i giovani nati, domiciliati o dimoranti nel Comune, che siano privi di padre, madre e tutore;
e) i giovani nati o residenti nel Comune che, non trovandosi compresi in alcuno dei casi di cui alle precedenti lettere da a) a d), non giustifichino la loro iscrizione in altro Comune.

Agli effetti della iscrizione nelle liste di leva è considerato domicilio legale del giovane nato o dimorante all’estero il Comune dove egli o la sua famiglia furono da ultimo domiciliati nel territorio della Repubblica; ovvero, quando ciò non sia possibile precisare, il Comune designato dallo stesso giovane; ovvero, in mancanza di siffatta designazione, il Comune di Roma.

Allegati:

OBBLIGO DI ISCRIZIONE LISTE DI LEVA

Richiesta di adesione al progetto “MATRIMONIO NEL BORGO DI CITTÀ SANT’ANGELO”

Adesione al progetto “MATRIMONIO NEL BORGO DI CITTÀ SANT’ANGELO”

I borghi ed il recupero delle tradizioni nuziali, valore attrattivo per il turismo di ritorno.

Il progetto è promosso dal Comune di Città Sant’Angelo con la compartecipazione della Camera di Commercio di Chieti-Pescara ed è dedicato ad esplorare e promuovere i servizi e le attività di un particolare segmento del turismo denominato “Destination Wedding”.

L’azione è finalizzata ad attrarre ed ospitare le coppie straniere o italiane che risiedono all’estero, che scelgono l’Italia per il fatidico “Sì”. 

Il borgo di Città Sant’Angelo ha come obiettivo quello di ideare e valorizzare un prodotto turistico specifico, al fine di renderlo un’occasione di sviluppo economico, culturale, e di internazionalizzazione per le strutture ed gli operatori del comune e del suo territorio. 

Il progetto prevede l’ideazione di un portale web dedicato alla presentazione dei format ideati e alla promozione dei servizi wedding presenti sul territorio Angolano.

A TAL FINE

Si offre a titolo gratuito, la possibilità di essere inseriti nell’elenco fornitori “servizi wedding” presente nella dedicata pagina sul portale http://Matrimonionelborgo/cittàsantangelo.com

Requisiti 

Attività sita ed operante nel comune di Città Sant’Angelo, possesso di partita iva/codice fiscale inerente il settore selezionato.

Modalità di adesione

L’adesione avviene tramite l’invio della scheda in allegato debitamente compilata in stampatello, all’indirizzo cittasantangelo@weddingbureau.it,  entro e non oltre il giorno 31 gennaio 2022

 

Scheda di adesione:

Lettera invito inserzione sito Matrimonio nel Borgo Città Sant’Angelo

PREMIO LETTERARIO NAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA “CITTÀ SANT’ANGELO” 2022

PREMIO LETTERARIO NAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA “CITTÀ SANT’ANGELO”

TERZA EDIZIONE – ANNO 2022

 

BANDO

L’Amministrazione Comunale di Città Sant’Angelo – Assessorato Cultura e Spettacolo, in collaborazione con l’Associazione Culturale Teatranti d’Abruzzo indice ed organizza il Premio Letterario di Poesia e Narrativa per opere inedite “CITTA SANT’ANGELO” 3^ Edizione.

Le opere dovranno pervenire entro e non oltre il 15 marzo 2022.

Il premio si pone l’obiettivo di promuovere e favorire la cultura nelle sue diverse forme espressive: scoprire nuovi autori attraverso la scrittura e la poesia. Possono partecipare al concorso gli autori di qualsiasi nazionalità purché scrivano in lingua e/o in vernacolo e abbiano compiuto i diciotto anni.

L’Edizione 2022 prevede la “Notte Bianca della Poesia nel Borgo”. Il Recital si svolgerà il sabato sera antecedente alla Cerimonia di Premiazione. Gli autori interessati dovranno comunicare la loro adesione sulla scheda di partecipazione allegata al Bando.

 

REGOLAMENTO

  • Art. 1: Inediti: le opere presentate dovranno essere inedite, ossia mai pubblicate con un editore fino alla data di chiusura del bando
  • Art. 2: Sezioni previste – Il concorso si articola in quattro sezioni, a tema libero. 1. Sezione A: Poesia inedita in lingua 2. Sezione B: Poesia inedita in vernacolo 3. Sezione C: Racconto breve inedito 4. Sezione D Poesia inedita in lingua a tema “Parco Letterario dall’Etna al Gran Sasso”
  • Art. 3: Formati e modalità invio opere Il carattere da utilizzare per la scrittura delle opere è il times new roman 12 su foglio standard A4. Per le sezioni A e B sono ammessi testi inediti di lunghezza massima 36 versi. Per la sezione C sono ammesse opere inedite di una lunghezza massima di 4 pagine. Le opere inedite dovranno essere inviate in 6 (sei) copie anonime inserite in una busta anonima indirizzata a: “PREMIO CITTÀ SANT’ANGELO” – COMUNE DI CITTÀ SANT’ANGELO
    P.zza IV Novembre, 165013 Città Sant’Angelo (PE). All’interno di questa busta va inserita un’altra busta, anch’essa anonima, contenente: 1. la scheda di partecipazione (come da modello allegato); 2 una copia dell’opera sottoscritta dall’autore.
  • Art. 4: Scadenza bando Le opere in concorso dovranno pervenire all’Ente Organizzatore entro e non oltre il 15 marzo 2022. Per l’invio delle opere farà fede il timbro postale di spedizione. L’organizzazione non si ritiene responsabile di possibili disguidi postali.
  • Art. 5: Premiazione La premiazione avverrà nel mese di Agosto 2022. La segreteria del Premio comunicherà ai finalisti il giorno esatto della premiazione tramite email o comunicazione
    telefonica. A insindacabile giudizio della giuria (art. 7), potranno essere premiati i primi tre classificati per ogni sezione di concorso. I nominativi dei vincitori per ogni sezione saranno comunicati il giorno della premiazione. I premi devono essere ritirati personalmente dall’autore(o da un suo delegato), pena la non assegnazione del premio. Ogni autore può partecipare a più sezioni contemporaneamente.
  • Art. 6: Giuria La giuria, formata da scrittori, cultori e critici letterari verrà comunicata in seguito. Il giudizio tecnico della giuria è insindacabile.
  • Art. 7: Tutela privacy In base all’art. 13 D.L 196/2003 sulla tutela dei dati personali, si comunica che gli indirizzi dei partecipanti al premio vengono usati solo per comunicazioni riguardanti il concorso oggetto del bando.
  • Art. 8: Norme accettazione regolamento concorso La partecipazione al Concorso comporta la totale accettazione del presente regolamento in ogni sua parte. Gli elaborati non saranno restituiti. La Scheda di partecipazione è parte integrante del Regolamento.

Per ulteriori informazioni si prega di contattare la segreteria del premio: vittorina.castellano@gmail.com Info: 3477153055

 

Scheda di partecipazione: BANDO PREMIO LETTERARIO NAZIONALE

INTERVENTI PER LA VITA INDIPENDENTE 2022

AMBITO DISTRETTUALE SOCIALE N° 16 “METROPOLITANO”

LEGGE REGIONALE N. 57/2012
INTERVENTI REGIONALI PER LA VITA INDIPENDENTE

AVVISO PRESENTAZIONE PROGETTO PERSONALIZZATO ANNUALITA’ 2022
(approvato con determina N° 01 del 03.01.2022)

Obiettivi
L’assistenza personale autogestita permette di vivere a casa propria e di organizzare la propria vita, come fanno le persone senza disabilità e consente alle famiglie di essere più libere da obblighi assistenziali.

Destinatari
Gli interventi di cui alla L.R. del 23 Novembre 2012, n. 57: “Interventi per la vita indipendente” sono rivolti esclusivamente alle persone con disabilità in situazione di gravità, come individuate dall’articolo 3, comma 3, della legge 104/1992 con ISEE in corso di validità (ISEE socio sanitario dove la composizione del nucleo familiare lo consente) non superiore ad euro 20.000,00 e di età superiore ai 18 anni, nonché ai rappresentanti legali dei predetti soggetti nel caso di disabili psico-relazionali, residenti in uno dei Comuni afferenti all’ADS n. 16 Metropolitano di seguito elencati:
Brittoli, Cappelle sul Tavo, Catignano, Cepagatti, Città S. Angelo, Civitaquana, Elice, Moscufo, Nocciano, Pianella, Spoltore, Rosciano.

Tipologia dell’intervento
La persona con disabilità sceglie autonomamente il proprio assistente personale, che può essere anche un familiare, ed è tenuta a regolarizzarne il rapporto di lavoro nel rispetto delle forme contrattuali previste dalla normativa vigente.

Modalità di richiesta di finanziamento
1. L’assistenza personale autogestita è realizzata attraverso l’attuazione del progetto personalizzato, redatto su appositi moduli, allegato al presente avviso, presentato dalla persona interessata nonché dal rappresentante legale del predetto soggetto nel caso di disabile psico-relazionale, con cadenza annuale agli Enti Capofila di Ambito Distrettuale (ECAD) di riferimento, anche per il tramite del Comune di residenza, nel rispetto delle risorse disponibili nel bilancio regionale.
2. Gli ECAD, entro 10 giorni dalla scadenza di presentazione delle istanze e dei progetti presentati dai soggetti interessati attivano, le UVM, del Distretto sanitario competente per territorio, per la valutazione e la verifica dei progetti stessi.
3. I progetti inviati sono valutati dall’equipe multidisciplinare, nel rispetto di quanto stabilito dalla Determinazione Dirigenziale n. 138 del 13.12.2017 e dalla Delibera di G.R. n. 759 del 15.12.2017. con contestuale determinazione dei livelli di intensità assistenziale in base ai criteri di cui all’art. 5 e all’articolo 8, comma 1, lettere a), b), c) e d) della L.R. 57/2012. Nella valutazione dei progetti la persona con disabilità che ha fatto richiesta di assistenza personale è parte integrante dell’equipe multidisciplinare.
4. Gli ECAD, successivamente alla valutazione comunicata dagli UVM, inviano la richiesta di finanziamento alla Direzione della Giunta Regionale competente in materia di politiche sociali.

Domande di progetto di Vita Indipendente
1. Gli utenti che desiderano utilizzare questa tipologia di assistenza predispongono e presentano un progetto individuale per la “vita indipendente” e la richiesta del relativo finanziamento all’ECAD di appartenenza, anche per il tramite del proprio Comune di residenza, sui modelli di Domanda ed Elaborazione del Progetto, predisposti dalla Direzione Regionale competente, allegato al presente avviso, unitamente alla seguente documentazione:
a) certificazione rilasciata ai sensi dell’art. 3, comma 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate);
b) proposta di piano personale che illustra le esigenze personali e gli obiettivi di massima che si intendono soddisfare;
c) piano economico generale di spesa preventivato in base al monte di assistenza previsto;
d) attestazione ISEE in corso di validità, socio sanitario dove la composizione del nucleo familiare lo consente.
2. La richiesta e il relativo progetto devono essere sottoscritti dall’utente, o in caso di impossibilità, dal suo legale rappresentante.
3. In base a quanto contenuto nella Delibera di G.. n. 759 del 15.12.2017 viene stabilito in € 20.000.00 l’ammontare massimo del valore I.SE.E. quale limite di reddito utile a consentire l’ammissibilità ai benefici della L.R. in argomento, ISEE in corso di validità (socio sanitario dove la composizione del nucleo familiare lo consente).

Voci di spesa ammesse al finanziamento
1. Sono ammesse a finanziamento le seguenti tipologie di spesa:
a) somme corrisposte all’assistente personale per le prestazioni fornite, in base al tipo di rapporto di lavoro instaurato e al rispetto del CCNL di riferimento;
b) contributi previdenziali ed assicurativi previsti per legge;
c) eventuali spese di vitto/alloggio nel caso di effettuazione del servizio fuori della sede di residenza:
d) spese di rendicontazione per una quota massima del 10% di ciascun progetto.
2. L’ECAD esercita la vigilanza ed il controllo sull’attività svolta dall’operatore nei confronti dell’utente e verifica, anche sulla base del gradimento dichiarato dall’utente stesso, l’efficacia dell’intervento rispetto alle finalità auspicate.

La domanda di “Progetto di Vita Indipendente”, annualità 2022, redatto su apposito modello regionale, deve essere presentata, entro il 31 GENNAIO 2022 mediante:
consegna diretta presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Spoltore – ECAD n. 16 Metropolitano – Via G. Di Marzio, n. 66 – 65010 Spoltore (PE) nei seguenti giorni e
orari di apertura al pubblico: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30; a mezzo PEC al seguente indirizzo: protocollo@pec.comune.spoltore.pe.it.

L’INTERESSATO PUO’ CONSEGNARE LA DOMANDA ANCHE PRESSO IL PROPRIO COMUNE DI RESIDENZA SEMPRE ENTRO IL 31 GENNAIO 2021. SARA’ COMPITO DEL COMUNE DI RESIDENZA INVIARE LE RICHIESTE, DEBITAMENTE PROTOCOLLATE IN ARRIVO, ALL’ECAD / COMUNE DI SPOLTORE ENTRO IL 03 FEBBRAIO 2022

IL SERVIZIO DI SEGRETARIATO SOCIALE DEL COMUNE DI RESIDENZA E’ A DISPOSIZIONE PER OGNI EVENTUALE INFORMAZIONE.

 

Allegati:

modello domanda vita indipendente

avviso vita indipendente

TESSERE DI LIBERA CIRCOLAZIONE – Anno 2022

La Tessera di Libera Circolazione permette di viaggiare gratuitamente all’interno della regione Abruzzo senza limiti di orari e di corse, su tutte le linee del trasporto pubblico regionale: bus urbani e suburbani, compresi i servizi ferroviari regionali di seconda classe per gli spostamenti all’interno dei confini della regione Abruzzo.

La Regione con comunicazione del 15 dicembre 2021 ha disposto la validità delle tessere di libera circolazione, convalidate nel corso degli anni 2020/2021, fino al 31 marzo 2022 alla luce della nuova proroga dello stato di emergenza.

REQUISITI per poter beneficiare della Tessera di Libera Circolazione:

  • Percentuale minima di invalidità 74% ed essere in possesso di un reddito imponibile IRPEF inferiore o pari a € 15.500,00 relativo all’anno precedente (il limite di reddito è a carattere individuale).
  • Senza limiti di reddito per: privi di vista per cecità assoluta, Cavalieri di Vittorio Veneto, grandi invalidi di guerra, di lavoro e di servizio, invalidi con grado di invalidità pari al 100%.

DOCUMENTAZIONE da allegare alla domanda:
NUOVA DOMANDA/DUPLICATO: N. 2 fototessere, verbale di invalidità, copia del documento

RINNOVO: copia del documento, verbale di invalidità

Allegati:

MODULO TESSERE DI LIBERA CIRCOLAZIONE

AVVISO TESSERE LIBERA CIRCOLAZIONE