Interventi per il Dopo Di Noi – Annualità 2018 – Avviso pubblico

E’ possibile presentare domanda ai sensi della L. 112 DEL 22/06/2016 – Interventi a favore di persone con disabilità grave prive di
sostegno familiare – dopo di noi – finanziamento annualità 2018.

Premesso che

– la Regione Abruzzo – Dipartimento Politiche per la Salute e il Welfare / Servizio per il Benessere Sociale con DGR N. 343 del 22.06.2020 ha approvato il programma attuativo anno 2018 relativo agli interventi attuabili con i fondi assegnati a valere sulla Legge 22 giugno 2016 n. 112 concernente il “dopo di noi” e relativo Decreto attuativo del 23.11.2016 del Ministero del Lavoro e delle
Politiche Sociali;
– la Regione Abruzzo – Dipartimento Politiche per la Salute e il Welfare / Servizio per il Benessere Sociale con Determina n. DPF013/72 del 20.08.2020 – Ripartizione risorse tra gli ATS annualità 2018 ha assegnato all’ADS n.16 Metropolitano la somma complessiva di € 79.897,14;

– gli interventi sono rivolti a persone con disabilità grave che attraverso la costruzione di progetti individualizzati, della durata di almeno un anno, sono orientate verso l’autonomia e l’uscita dal nucleo familiare di origine, anche mediante soggiorni temporanei al di fuori del contesto familiare;
– l’obiettivo è quello di garantire la massima autonomia e indipendenza delle persone con disabilità grave, non determinata dal naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità, prive di sostegno familiare in quanto mancanti di entrambi i genitori o perché gli stessi non sono in grado di fornire l’adeguato sostegno genitoriale, nonché in vista del venir meno del sostegno familiare, attraverso la progressiva presa in carico della persona interessata già durante l’esistenza in vita dei genitori;
– altresì mira ad evitare l’istituzionalizzazione con il coinvolgimento in progetti dei soggetti interessati e nel rispetto della volontà delle persone con disabilità grave, ove possibile dei loro genitori o di chi ne tutela gli interessi.

E’ possibile attuare le seguenti tipologie di interventi:
– a) Percorsi programmati di accompagnamento per l’uscita dal nucleo familiare di origine ovvero per la deistituzionalizzazione anche prevedendo interventi di coinvolgimento delle strutture alloggiative già esistenti e autorizzate ai sensi della D.G.R. n.1230/2001 – art. 3, commi 2 e 3 del DPCM del 23 novembre 2016 – € 28.051,10;
– b) Interventi di supporto alla domiciliarità in soluzioni alloggiative che presentino caratteristiche di abitazioni, inclusa l’abitazione di origine, o gruppi-appartamento o soluzioni di co-housing che riproducano le condizioni abitative e relazionali della casa familiare, – dell’articolo 3 comma 4 del DPCM del 23.11.2016 – € 22.440,88;
– c) Programmi socio – educativi finalizzati a favorire l’accrescimento delle abilità e di sviluppo delle competenze quali laboratori diurni da realizzarsi in sinergia con le Associazioni delle famiglie dei disabili – art. 3, comma 5 del DPCM del 23 novembre 2016 – € 26.288,37;
– e) Soggiorni temporanei al di fuori del contesto familiare – art. 3, comma 7 del DPCM 23 novembre 2016 – € 3.116,79;

I beneficiari sono:
– persone in condizione di disabilità grave certificata ai sensi della L 104/1992 art. 3, comma 3, accertata nelle modalità indicate nell’art. 4 della medesima legge
– prive del sostegno familiare, come definito col Decreto ministeriale 23 novembre 2016, (art. 1, comma 1, lett. b), ossia, persone con disabilità grave, non determinata dal naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità, prive di sostegno familiare in quanto mancanti di entrambi i genitori o perché gli stessi non sono in grado di fornire l’adeguato sostegno genitoriale, nonché in vista del venir meno del sostegno familiare.
– un’età superiore a 18 anni

La realizzazione dell’intervento avverrà attraverso le seguenti fasi:
• FASE A – Pubblicazione da parte dell’ECAD di avviso pubblico con allegai modello di domanda;

• FASE B – Presentazione all’ECAD competente per territorio di un’istanza a firma del richiedente il beneficio, o se impossibilitato da chi ne cura gli interessi, nella quale si attesta il possesso dei requisiti soggettivi di ammissibilità e che illustra le caratteristiche essenziali relative alla situazione individuale, la situazione familiare, gli obiettivi del progetto di vita autonoma e i servizi e le prestazioni richiesti a supporto;
• FASE C – L’ECAD attiva l’U.V.M. distrettuale competente che prende in carico il caso e lo valuta, secondo i principi della valutazione bio – psico – sociale;
• FASE D – All’esito della valutazione dell’UVM, l’ECAD trasferisce alla Regione entro il 30.10.2020 il “Programma di ambito” con allocazione del budget tra i diversi interventi in base alle esigenze scaturite dal territorio;
• FASE E – L’ECAD competente per territorio sottoscrive con il soggetto beneficiario e il suo nucleo familiare un apposito contratto per l’attuazione del Progetto dopo di Noi riportante gli obblighi reciproci.

 

Le richieste possono essere inviate al Comune di Spoltore entro il 23.10.2020, secondo le modalità stabilite nella documentazione allegata.

dopo di noi

SPOLTORE_Modello di domanda DOPO DI NOI

402 del 28 09 2020

 

legge regionale 10 dicembre 2019, n. 42 Interventi in favore delle famiglie che hanno all’interno del proprio nucleo familiare un componente affetto da grave patologia oncologica o sottoposto a trapianto

Secondo quanto stabilito dalla legge regionale 10 dicembre 2019, n. 42 (Interventi in favore delle famiglie che hanno all’interno del proprio nucleo familiare un componente affetto da grave patologia oncologica o sottoposto a trapianto), si rende noto che è possibile presentare alla Regione Abruzzo (entro il 30 settembre 2020) le richieste di rimborso spese.

Contributi alle famiglie con membro affetto da grave patologia oncologica o sottoposto a trapianto (Avviso pubblicato dalla Regione Abruzzo in data 16/09/2020)

L.R. 10/12/2019, n. 42, Interventi in favore delle famiglie che hanno all’interno del proprio nucleo familiare un componente affetto da grave patologia oncologica o sottoposto a trapianto. Regolamento attuativo e modalità di presentazione istanze.

Il 30 settembre scade il termine per la presentazione delle istanze per l’accesso ai contributi economici in favore delle famiglie che hanno all’interno del proprio nucleo familiare un componente affetto da grave patologia oncologica o sottoposto a trapianto, previsti dalla L.R. 10 dicembre 2019, n. 42 (Interventi in favore delle famiglie che hanno all’interno del proprio nucleo familiare un componente affetto da grave patologia oncologica o sottoposto a trapianto)

Le istanze devono essere presentate alla Regione Abruzzo – DIPARTIMENTO Lavoro- Sociale-SERVIZIO TUTELA SOCIALE e FAMIGLIA mediante posta elettronica al seguente indirizzo: dpg023@regione.abruzzo.it.

Possono presentare istanza per l’accesso ai contributi economici previsti dalla L.R. 42/2019 le famiglie residenti nei comuni della regione Abruzzo, quando ricorre una delle seguenti condizioni:

  1. a) hanno al proprio interno un componente affetto da gravi patologie oncologiche, a cui sia stata riconosciuta la condizione di disabilità grave ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate), che necessita di trattamenti radioterapici, chemioterapici o altre prestazioni terapeutiche finalizzate alla cura delle suddette patologie in strutture autorizzate dal Servizio sanitario nazionale (SSN);
  2. b) hanno al proprio interno un componente in attesa di trapianto o già sottoposto a trapianto, a cui sia stata riconosciuta la condizione di disabilità grave ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992 e che necessita di trattamenti clinici e continui in strutture autorizzate dal SSN.

Le istanze di rimborso delle spese sostenute nell’annualità precedente possono essere presentate dallo stesso paziente o da un familiare che lo rappresenta o dall’amministratore di sostegno, laddove ricorra il caso, entro il 30 aprile di ogni anno, alla Regione, Dipartimento competente in materia di politiche sociali. In sede di prima applicazione, ovvero per l’anno 2020, le istanze di rimborso delle spese sostenute nell’anno solare 2020, a far data dalla intervenuta pubblicazione della l.r. 42/2019, possono essere presentate entro il 30 settembre 2020. Le istanze di rimborso devono essere redatte sulla base del modello di domanda allegato al presente regolamento e devono essere corredate dai giustificativi di spesa, leggibili, e dalle ricevute di pagamento. Le ricevute valide sono quelle fiscali o equipollenti. Non sono ammessi gli scontrini fiscali in quanto privi di nominativo dell’acquirente.

*Entro il 30 aprile 2021 possono essere presentate le istanze di rimborso delle spese sostenute nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2020.

Allegati

  1. L.R. 10 dicembre 2019, n. 42. Interventi in favore delle famiglie che hanno all’interno del proprio nucleo familiare un componente affetto da grave patologia oncologica o sottoposto a trapianto. Pubblicata nel B.U. Abruzzo 23 dicembre 2019, n. 167, speciale
  2. Regolamento di attuazione della legge regionale 10 dicembre 2019, n. 42 (Approvato dal Consiglio regionale con verbale n. 32/5 del 5 agosto 2020, pubblicato nel BURA 12 agosto 2020, n. 121 Speciale ed entrato in vigore il 13 agosto 2020)
  3. Il modello di domanda pubblicato, con avviso di rettifica, nel BURA 14 agosto 2020, n. 123 Speciale.

 

 

Si allega la documentazione utile per presentare la domanda.

 

Allegato_

lr-n42_2019_malati oncologici

Decreto 11 agosto 2020, n. 3_Reg – Testo vigente.html

Prenotazioni al 2° turno del Centro Estivo comunale

Dal 20 luglio al 12 agosto si svolgerà il 2° turno delle attività del Centro Estivo comunale.

Gli interessati possono prenotarsi al n. 3394963781 ENTRO MARTEDì 23 GIUGNO ALLE ORE 12.00

ATTIVITA’

Le proposte educative sono strutturate in laboratori creativi ed espressivi, giochi, attività motoria, risveglio muscolare, uscite settimanali, percorsi psicomotori ed emotivi, cineforum, potenziamento materie scolastiche aiuto nello svolgimento dei compiti per le vacanze estive, tutti pensati ed elaborati in base alle varie fasce d’età, alle esigenze e necessità individuali e di gruppo.

Verranno forniti al singolo ed al gruppo strumenti per adattarsi all’ambiente attraverso modalità non usuali, sulla base di nuove regole dettate dall’ emergenza sanitaria che stiamo vivendo.

Tutte le attività proposte sono a titolo gratuito ad eccezione dell’uscite il cui costo è a carico della famiglia.

SPAZIO

I bambini ed i ragazzi verranno suddivisi in piccoli gruppi e saranno protagonisti di esperienze volte a dar voce alla loro creatività alle emozioni alla gioia di vivere.

Le attività verranno svolte in ambienti sicuri ed igienizzati e precisamente presso:

– la Scuola primaria Verzella
– la Scuola dell’Infanzia Saline

TEMPI

DA LUNEDì AL VENERDì
8:00 ALLE 13:30
oppure   8:00/17:00 con possibilità di consumare pranzo da asporto con spesa a carico della famiglia

DESTINATARI

Minori 6-14 anni
Minori con disabilità  6 – 17 anni

PER ISCRIZIONI ED INFORMAZIONI E’ POSSIBILE CHIAMARE LA COOPERATIVA NEW AID ANCHE AL N. 085.9692.68