Rimborso credito mensa scolastica e rimborso parziale servizio scuolabus

RIMBORSO CREDITO MENSA SCOLASTICA

Si rende noto che è possibile presentare richiesta di rimborso delle spese sostenute per i pasti della mensa scolastica non fruiti a causa della chiusura delle Scuole.

La richiesta di rimborso va presentata all’Ufficio Scuola comunale per il tramite della compilazione del modello allegato.

Per informazioni è possibile contattare l’Ufficio Scuola al numero 085.9696.207 o al seguente indirizzo di posta elettronica:

emanuela.savini@comune.cittasantangelo.pe.it

 

RIMBORSO PARZIALE SERVIZIO SCUOLABUS

FCCSA – Farmacia Comunale di Città Sant’Angelo Srl, su indicazione del Comune di Città Sant’Angelo, rimborserà agli utenti una parte della tariffa del servizio di trasporto scolastico.

Il rimborso avverrà in proporzione al periodo di chiusura delle scuole.

I rimborsi verranno effettuati non appena la chiusura delle scuole sarà terminata oppure quando si avrà la certezza del fatto che le scuole non riapriranno e qu (altro…)

AVVISO PUBBLICO PER L’EROGAZIONE DI AUSILI ECONOMICI AD INTEGRAZIONE DEL REDDITO

Si porta a conoscenza che è possibile presentare richiesta per l’erogazione di ausili economici, ad integrazione del reddito, in esecuzione della delibera di consiglio comunale n. 7 del 28 aprile 2020.

 

Art. 1

REQUISITI DI AMMISSIONE

  • Essere cittadino italiano, comunitario o straniero con regolare permesso di soggiorno da almeno due anni.
  • Essere residente nel comune di Città Sant’Angelo, con priorità per coloro che lo sono da almeno tre anni.
  • Essere in possesso di ISEE in corso di validità uguale o inferiore ad € 8.000,00.

 

Art. 2

MISURA DEL CONTRIBUTO

  • Il contributo sarà erogato nella misura minima di € 300,00 per richiedente, fino ad esaurimento della somma a disposizione dell’ente.

 

Art. 3

CRITERI’ VALUTABILI E PESO PONDERALE

  • Composizione del nucleo familiare (fino a 10 su 100 con due punti per ogni componente).
  • Esistenza di sfratto esecutivo dall’alloggio in locazione, debitamente documentato (10 su 100).
  • Esistenza di procedure di vendita all’asta giudiziaria dell’alloggio di proprietà, debitamente documentato (10 su 100).
  • Comunicazione di distacco delle utenze (luce, acqua e gas), per mancato pagamento delle bollette ai fornitori (10 su 100).
  • Invalidità civile (10 su 100 di cui punti 5 su 100 per invalidità fino al 75% e punti 10 su 100 per invalidità dal 76% al 100%).
  • Sussistenza di patologie gravi certificate, anche nelle more del riconoscimento dell’invalidità ai fini del percepimento della relativa pensione o assegno (10 su 100).
  • Condizione di genitore singolo con figli a carico e senza reddito (10 su 100).
  • Aggravamento situazione economica familiare come conseguenza dell’emergenza epidemiologica da covid19 (15 su 100), da valutarsi a seguito di colloquio con l’assistente sociale.
  • Non essere percettore di reddito di cittadinanza, ASPI o disoccupazione (5 su 100).
  • Assenza nel nucleo familiare di soggetti condannati, con sentenza passata in giudicato, ad una pena detentiva superiore a due anni (5 su 100);
  • Presenza nel nucleo familiare di 1 o più minori frequentanti la didattica a distanza (5 su 100).

 

Art. 4

ITER PROCEDURALE

  • Si procederà a verificare l’ammissibilità della domanda e quindi l’esistenza dei requisiti di cui all’art. 1. L’assenza anche di uno solo dei requisiti previsti comporterà la dichiarazione di inammissibilità della domanda. L’ente si riserva di chiedere chiarimenti e/o integrazioni documentali.
  • Successivamente, gli assistenti sociali istruiranno le istanze ricevute, seguendo i criteri valutativi sopra esposti, per l’individuazione dei beneficiari.
  • Successivamente, gli assistenti sociali istruiranno le istanze ricevute, seguendo i criteri di cui al precedente art. 3, così individuando la platea dei beneficiari, sulla base di una graduatoria finale.

 

L’ente si riserva di verificare la corrispondenza a vero delle dichiarazioni rese, al fine di accertare eventuali falsità ideologiche che saranno denunciate all’autorità giudiziaria, previa decadenza dai benefici ottenuti.

Le famiglie interessate ad ottenere il beneficio possono contattare per informazioni i seguenti numeri telefonici: 085.9696.233 e 085.9696.207 dalle 08.30 alle 12.30 dal lunedì al venerdì, nonché il martedì e giovedì anche dalle 15.30 alle 17.30 – allo 085.9696.282 dal martedì al venerdì dalle 08.30 alle 12.30.

Le richieste, entro 15 giorni dalla pubblicazione del presente avviso, devono corredate da fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità ed essere presentate utilizzando il modello messo a disposizione dall’Ente ed inviate ad uno dei seguenti indirizzi:

jessica.tinari@comune.cittasantangelo.pe.it

emanuela.savini@comune.cittasantangelo.pe.it

 SI RAMMENTA CHE OCCORRE ALLEGARE ATTESTAZIONE ISEE IN CORSO DI VALIDITA’

Città Sant’Angelo, lì 29 aprile 2020

 

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AFFARI GENERALI

Antonimo D’Arcangelo

 

AVVISO E MODULO per aiuto economico da donazioni definitivo

aiuti economici da donazioni

Fornitura di prodotti di prima necessità per le famiglie in difficoltà

È possibile presentare richiesta non solo per accedere ai buoni per la spesa alimentare ma anche che per accedere alla fornitura di prodotti di prima necessità, per i nuclei familiari più esposti all’emergenza o che si trovano in stato di bisogno, con priorità per quelli non assegnatari di sostegno pubblico.

Le famiglie interessate ad ottenere i benefici sono invitate a contattare i seguenti numeri telefonici: 085.9696.233 e 085.9696.207 dalle 8:30 alle 12:30 dal lunedì al venerdì, nonché martedì e giovedì anche dalle 15:30 alle 17:30,

o ad inviare una e-mail ad uno dei seguenti indirizzi:
jessica.tinari@comune.cittasantangelo.pe.it
emanuela.savini@comune.cittasantangelo.pe.it

 

IL RESPONSABILE
Antonino D’Arcangelo

AVVISO PER PRODOTTI DI PRIMA NECESSITA’

Un Uovo per i Bimbi

Un Uovo di Pasqua in omaggio a tutti i bambini dell’asilo e delle elementari da parte dell’Amministrazione Comunale di Città Sant’Angelo, per ringraziare loro e le rispettive famiglie per la pazienza che hannno avuto e dovranno ancora avere in questi giorni di emergenza da Covid-19.

#iorestoacasa

Alimentiamo la Solidarietà

Contribuisci al Fondo Solidarietà del Comune per aiutare le famiglie più bisognose in questo periodo di emergenza da coronavirus con un bonifico all’IBAN:

IT92 R084 7377 2500 0000 0141 527

Bonifico a favore del COMUNE DI CITTA SANT ANGELO indicando nella causale: “EMERGENZA COVID19 + CODICE FISCALE DELL’ORDINANTE” aggiungere il C.F. nella casuale per poter detrarre dalla dichiarazione dei redditi la somma donata.

 

Elenco negozi che aderiscono a SOLIDARIETÀ ALIMENTARE

Attività commerciali dove effettuare acquisti con il buono spesa SOLIDARIETÀ ALIMENTARE.

Se hai bisogno di richiedere il buono spesa clicca qui.


ALIMENTARI:

IL MELOGRANO (M&C SRL)
Via Leonardo Petruzzi, 50
3493473551

CONA MARKET (LEVI SHOP Srls)
Via Della Cona, 18
WA 335404003
0852049116

SUPERMERCATO SANITA’
Strada Giardino, 5
08596786

CASTAGNA S.N.C. SISA
Via Dell’Annunziata, 54
3925030566
08596348

EUROSPIN ITALIA*
Via Leonardo Petruzzi, 111
800595595

FALCIATORE ANTONINO
Via Della Chiesa, 11 (Villa Cipressi)
0859690297

LA PUTECHE DI LODOVICO FABIO & DI STEFANO D.
C.so Vittorio Emanuele, 12
3383785747

IPERCONAD*
Via Leonardo Petruzzi, 140
0859509337

IL BORGHETTO di Giansante Barbara
Via Madonna Della Pace
3920063810


FRUTTA E VERDURA:

MIRVAN FRUTTA E VERDURA (Presutti Vincenzina)
Corso Vittorio Emanuele, 119
3296251922
3279528955

L’AGRUMARIA di REMIGIO LUCIANA
Via Madonna della Pace, 82
0859500792

COLTO E MANGIATO
Viale Matrino, 181
3357740905

L’ANGOLO DELLA FRUTTA (PERINI NAIKE)
Via Salara, 15/17
3284312882


MACELLERIE:

MACELLERIA CAMERANO PASQUALE
C.so Vittorio Emanuele, 27
0859699064
3317742549

MACELLERIA COSTANTINI OSVALDO
Via Madonna della Pace, 83
08595584

LA BOTTEGA DELLA CARNE DI VITTORIO LUIGI
Via della Cona, 18
3281258764

IL PIACERE DELLA CARNE (Pozoga Sylwia)
C.so Vittorio Emanuele, 109
085960388

MACELLERIA D’ALBERTO
Strada Giardino, 1
0859699044

COSTANTINI PASQUALINO
Via Salara, 56/58
0859506206

F.LLI RUGGIERI SNC
Strada San Pietro, 22
3386518071

MACELLERIA COSTANTINI OSVALDO
Strada Lungofino
0859614690

LA BOTTEGA DELLA CARNE DI VITTORIO LUIGI
Via L. Petruzzi, 52
3281258764


PANIFICI:

DI MICHELE ANTONELLA
Via Licinia, 3
085969171

PANIFICIO NERONE
C.so Vittorio Emanuele, 39
085960756


* Coloro che sceglieranno IPER Conad o Eurospin devono preventivamente passare all’ufficio informazioni per ritirare i buoni spettanti in base all’elenco fornito dall’Ente.

 

Scarica l’elenco in PDF NEGOZI ADERENTI A SOLIDARIETA ALIMENTARE

BUONI SPESA – SOLIDARIETÀ ALIMENTARE

PER I CITTADINI

Avviso pubblico per Solidarietà Alimentare

DPCM 28 marzo 2020 e Ordinanza n. 658 del 29 marzo 2020 del Capo Dipartimento della Protezione civile.

Si porta a conoscenza che l’Ordinanza n.658 del 29 marzo 2020 autorizza l’acquisto di buoni spesa di generi alimentari di prima necessità, in favore dei nuclei familiari più esposti all’emergenza o che si trovano in stato di bisogno, con priorità per quelli non assegnatari di sostegno pubblico.

Le famiglie interessate ad ottenere il beneficio sono invitate a contattare, negli orari d’ufficio (dalle 08:30 alla 12:30 e il martedì e giovedì pomeriggio anche dalle 15:30 alle 17:30) i seguenti numeri telefonici e indirizzi e-mail,

085.9696.233 e 085.9696.207
o ad inviare una e-mail con dichiarazione sostitutiva ad uno dei seguenti indirizzi
jessica.tinari@comune.cittasantangelo.pe.it
emanuela.savini@comune.cittasantangelo.pe.it

Sarà data priorità alle famiglie che non sono assegnatarie di sostegno pubblico.

Saranno richieste agli interessati le informazioni necessarie alla predisposizione di una scheda individuale o di famiglia per consentire l’erogazione del buono: dati anagrafici, recapito, motivazione del bisogno, esercizi commerciali presso i quali si intende spendere il buono (da individuare tra quelli che avranno dato la disponibilità ad aderire all’iniziativa).

Il valore del buono, a persona, viene fissato in € 50,00 e potrà essere speso per l’acquisto di derrate alimentari (con esclusione delle bevande di qualsiasi genere).

Le famiglie numerose, con tre figli minori a carico, riceveranno un buono aggiuntivo di € 50,00 e così per ogni ulteriore componente. Il buono aggiuntivo spetterà anche per la presenza nel nucleo familiare di soggetti diversamente abili.

I buoni potranno essere spesi al massimo in due esercizi commerciali e comunque in un’unica soluzione per ciascun esercizio commerciale.

Scarica l’autodichiarazione per la richiesta di contributo alimentare.
Disponibile nei seguenti formati:

PDF 👉 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA PER SOLIDARIETA’ ALIMENTARE

Word 👉 DICHIARAZIONE-SOSTITUTIVA-PER-SOLIDARIETA-ALIMENTARE

Formato solo testo 👉 DICHIARAZIONE-SOSTITUTIVA-PER-SOLIDARIETA-ALIMENTARE


🍎 Attività commerciali dove effettuare acquisti con il buono spesa SOLIDARIETÀ ALIMENTARE 👉 https://www.comune.cittasantangelo.pe.it/elenco-negozi-che-aderiscono-a-solidarieta-alimentare/



PER I COMMERCIANTI

Avviso agli esercenti del Comune di Città Sant’Angelo con attività di commercio al dettaglio a posto fisso di generi alimentari e macellerie.

L’ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento del Capo della Protezione Civile – n.658 del 29/03/2020 ha concesso al nostro Ente delle risorse da destinare a misure urgenti di solidarietà alimentare.

Ai sensi del comma 4 dell’articolo 2 della predetta Ordinanza il nostro Comune è autorizzato all’acquisizione di buoni spesa per l’acquisto dei generi alimentari presso gli esercizi commerciali e di tali esercizi va fornito elenco apposito sul sito istituzionale dell’Ente.

Gli esercizi di Città Sant’Angelo che svolgono le predette attività possono chiedere di essere incluse in detto elenco. 

Per poter essere ricompresi in questo elenco gli esercizi devono dare riscontro via mail o anche via telefono al Comune di Città Sant’Angelo, detto riscontro varrà come accettazione delle condizioni di fornitura del servizio come sotto specificate:

Condizioni di funzionamento del servizio:

  1. l’esercizio che aderisce riceverà quotidianamente dagli Uffici comunali un elenco dettagliato di coloro che hanno fatto richiesta del buono segnalando di volerlo spendere nel suo punto vendita, tale elenco conterrà le generalità della persona titolare del buono e l’importo erogato.
  2. Alla fine del mese l’esercente dovrà rimettere fattura elettronica all’Ente specificando nome e cognome di chi ha speso il buono e il totale del buono erogato per la persona. 
  3. Sarà cura inoltre dell’esercente emettere documento di consegna intestato al comune da far firmare al titolare del buono al momento della consegna della merce.

Valerio D’Anteo – 085.9696.262
valerio.danteo@comune.cittasantangelo.pe.it

 


Allegati:

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE – SOLIDARIETA’ ALIMENTARE

AVVISO PER CITTADINI PER SOLIDARIETA’ ALIMENTARE

AVVISO PER COMMERCIANTI SOLIDARIETA ALIMENTARE (2)

PROVVISTE SOLIDALI

📦 Provviste Solidali, la nuova iniziativa a sostegno dei più bisognosi di Città Sant’Angelo per far fronte all’emergenza coronavirus.

Per segnalare il proprio stato di indigenza e prenotare il pacco alimentare con i beni essenziali, chiamare esclusivamente il 366.2826.920, oppure gli assistenti sociali ai numeri 085.9696.233 o 085.9696.207.

Ritiro su prenotazione presso l’ex asilo a Madonna della Pace (di fronte la farmacia).

Servizio gestito da: Sevizi Sociali Comunali, Croce Angolana, Modavi, Alpini e volontari cittadini.

ALIMENTIAMO LA SOLIDARIETÀ
Chiama il numero 366.2826.920 per concordare la tua donazione.

Conto corrente del Comune per contribuire al fondo solidarietà:
IBAN: IT92 R084 7377 2500 0000 0141 527
Bonifico a favore del COMUNE DI CITTÀ SANT’ANGELO indicando nella causale “EMERGENZA COVID19 + CODICE FISCALE DELL’ORDINANTE”, aggiungere il C.F. per poter detrarre dalla dichiarazione dei redditi la somma donata.

 

COVID-19: raccomandazioni per le persone in isolamento domiciliare e per i familiari che li assistono

✅ 1. La persona con sospetta o accertata infezione COVID-19 deve stare lontana dagli altri familiari, se possibile, in una stanza singola ben ventilata e non deve ricevere visite.

✅ 2. Chi l’assiste deve essere in buona salute e non avere malattie che lo mettano a rischio se contagiato.

✅ 3. I membri della famiglia devono soggiornare in altre stanze o, se non è possibile, mantenere una distanza di almeno 1 metro dalla persona malata e dormire in un letto diverso.

✅ 4. Chi assiste il malato deve indossare una mascherina chirurgica accuratamente posizionata sul viso quando si trova nella stessa stanza. Se la maschera è bagnata o sporca per secrezioni è necessario sostituirla immediatamente e lavarsi le mani dopo averla rimossa.

✅ 5. Le mani vanno accuratamente lavate con acqua e sapone o con una soluzione idroalcolica dopo ogni contatto con il malato o con il suo ambiente circostante, prima e dopo aver preparato il cibo, prima di mangiare, dopo aver usato il bagno e ogni volta che le mani appaiono sporche.

✅ 6. Le mani vanno asciugate utilizzando asciugamani di carta usa e getta. Se ciò non è possibile, utilizzare asciugamani riservati e sostituirli quando sono bagnati.

✅ 7. Chi assiste il malato deve coprire la bocca e il naso quando tossisce o starnutisce utilizzando fazzoletti possibilmente monouso o il gomito piegato, quindi deve lavarsi le mani.

✅ 8. Se non si utilizzano fazzoletti monouso, lavare i fazzoletti in tessuto utilizzando sapone o normale detergente con acqua.

✅ 9. Evitare il contatto diretto con i fluidi corporei, in particolare le secrezioni orali o respiratorie, feci e urine utilizzando guanti monouso.

✅ 10. L’allattamento al seno è consentito, purché la madre indossi una mascherina e adotti tutte le norme di igiene delle mani già descritte

✅ 11. Utilizzare contenitori con apertura a pedale dotati di doppio sacchetto, posizionati all’interno della stanza del malato, per gettare guanti, fazzoletti, maschere e altri rifiuti.

✅ 12. Nel caso di isolamento domiciliare va sospesa la raccolta differenziata per evitare l’accumulo di materiali potenzialmente pericolosi che vanno invece eliminati nel bidone dell’indifferenziata.

✅ 13. Mettere la biancheria contaminata in un sacchetto dedicato alla biancheria sporca indossando i guanti. Non agitare la biancheria sporca ed evitare il contatto diretto con pelle e indumenti.

✅ 14. Evitare di condividere con il malato spazzolini da denti, sigarette, utensili da cucina, asciugamani, biancheria da letto, ecc.

✅ 15. Pulire e disinfettare quotidianamente le superfici come comodini, reti e altri mobili della camera da letto del malato, servizi igienici e superfici dei bagni con un normale disinfettante domestico, o con prodotti a base di cloro (candeggina) alla concentrazione di 0,5% di cloro attivo oppure con alcol 70%, indossando i guanti e indumenti protettivi (es. un grembiule di plastica).

✅ 16. Utilizzare la mascherina quando si cambiano le lenzuola del letto del malato.

✅ 17. Lavare vestiti, lenzuola, asciugamani, ecc. del malato in lavatrice a 60-90°C usando un normale detersivo oppure a mano con un normale detersivo e acqua, e asciugarli accuratamente.

✅ 18. Se un membro della famiglia mostra i primi sintomi di un’infezione respiratoria acuta (febbre, tosse, mal di gola e difficoltà respiratorie), contattare il medico curante, la guardia medica o i numeri regionali.

✅ 19. Evitare il trasporto pubblico per raggiungere la struttura sanitaria designata; chiamare un’ambulanza o trasportare il malato in un’auto privata e, se possibile, aprire i finestrini del veicolo.

✅ 20. La persona malata dovrebbe indossare una mascherina chirurgica per recarsi nella struttura sanitaria e mantenere la distanza di almeno 1 metro dalle altre persone.

✅ 21. Qualsiasi superficie contaminata da secrezioni respiratorie o fluidi corporei durante il trasporto deve essere pulita e disinfettata usando un normale disinfettante domestico con prodotti a base di cloro (candeggina) alla concentrazione di 0,5% di cloro attivo oppure con alcol 70%.

Fonte OMS e ISS 

 

Servizio di supporto psicologico per la cittadinanza

A partire da lunedì 23 marzo 2020 è attivo il nuovo servizio di supporto psicologico per aiutare i nostri concittadini a superare questo periodo di emergenza da coronavirus.

Il servizio è attivo nei seguenti orari:

  • Lunedì 15:00 – 17:00
  • Martedì 9:00 – 13:00
  • Mercoledì 15:00 – 17:00
  • Giovedì 9:00 – 13:00
  • Venerdì 15:00 – 17:00

Chiama il numero 328.2626.727

Risponde lo psicologo-psicotetapeuta dei Servizi Sociali Comunali