Avviso per le iscrizioni al trasporto scolastico 2024-2025

SCUOLABUS – AVVISO

Sono aperte le iscrizioni al trasporto scolastico per l’anno 2024-2025.

Per avere la garanzia del posto a bordo è necessario iscriversi entro il 31 maggio 2024.

Le tariffe sono bloccate rispetto all’anno scolastico precedente.

Il certificato ISEE si consegna al momento dell’iscrizione.

Le iscrizioni si effettuano solo su appuntamento:

– presso l’ufficio di Tribuzio Mobility, sito all’interno del Municipio di Città Sant’Angelo, Piazza IV Novembre n. 1, dal lunedì al venerdì, dalle 6:30 alle 14:30;

– presso lo Sportello del Cittadino, sito a Marina di Città Sant’Angelo, Via XX Maggio 1944 n. 54, il mercoledì dalle 9:00 alle 12:00.

Informazioni e prenotazioni allo 08595705.

AVVISO PUBBLICO per l’accesso alle Borse di Studio del Ministero dell’Istruzione e del Merito per l’a.s. 2023/2024 (D.M. n. 254/2023) – Proroga scadenza avviso al 19.04.2024

Proroga scadenza avviso al 19.04.2024

Si comunica che la Regione Abruzzo, con nota prot.0130981/24 del 26.03.2024, ha comunicato quanto segue

“Con riferimento alla borsa di studio “ioStudio” di cui al D.M. n. 254/2023, si fa seguito a quanto in precedenza comunicato con la nota prot. RA n. 0125498/24 del 22.03.2024 e viste le richieste pervenute dal territorio in tal senso, nelle more dell’insediamento della nuova Giunta e della valutazione che la stessa vorrà effettuare in ordine alla rettifica o meno del divieto di cumulo di cui alla DGR n.155 del 28.02.2024, si ritiene, allo stato attuale, di dover permettere la presentazione dell’istanza a valere sull’avviso pubblico per la borsa in oggetto, anche a chi ha usufruito di altro contributo o sostegno pubblico di altra natura per l’acquisto dei libri di testo, posto che ogni valutazione in merito all’esclusione dal beneficio de quo andrà verificata all’esito della prevista istruttoria e di eventuali nuove determinazioni che dovessero medio-tempore intervenire. A tal fine per consentire un margine temporale più ampio si stabilisce di prorogare la scadenza per l’acquisizione di tutte le domande al 19 aprile 2024, e la trasmissione degli elenchi comunali dei potenziali beneficiari al 20 maggio 2024”.

Precedente la Regione Abruzzo, con nota prot.125498 del 22.03.2024, aveva trasmesso ai Comuni la Deliberazione della Giunta Regionale n. 155 del 28/02/2024 e comunicato che, diversamente da quanto previsto in precedenza, potranno accedere al beneficio in questione, le studentesse e gli studenti che non abbiano usufruito nel medesimo anno scolastico di riferimento (a.s. 2023/2024), di altro contributo o sostegno pubblico di altra natura per l’acquisto dei libri di testo.

I Cittadini interessati possono valutare e scegliere di fruire del rimborso spese sostenute per l’acquisto dei libri di testo o della borsa di studio alternativamente. I due contributi non sono cumulabili.

Finalità: contrastare il fenomeno della dispersione scolastica.

Destinatari: gli aventi diritto alle borse di studio sono le studentesse e gli studenti, residenti sul territorio regionale, iscritti per l’anno scolastico 2023/2024 presso gli istituti statali e/o paritari della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione (SIDI).

Requisiti dello studente per beneficiare del contributo: lo studente o la studentessa dovrà essere

  • residente nel Comune di Città Sant’Angelo;
  • iscritto/a nell’anno scolastico 2023/2024 e frequentante, alla data di presentazione della domanda, un istituto della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione (SIDI);
  • appartenente ad un nucleo familiare con ISEE 2024 da € 0,00 a € 10.000,00;
  • non è richiesto alcun requisito di merito scolastico.

Requisito della situazione economica: l’ISEE richiesto è quello per le prestazioni agevolate rivolte ai minorenni (coincidente con l’ISEE ordinario qualora il nucleo familiare non si trovi nelle casistiche disciplinate dall’art. 7 del DPCM 159/13). L’ISEE ordinario, inoltre, può essere sostituito dall’ISEE Corrente, da richiedere solo dopo il possesso di un ISEE ordinario in corso di validità, da utilizzare quando si verifica una qualsiasi variazione che produce un impatto negativo sulla situazione economica del nucleo familiare, in termini di reddito, di patrimonio o di entrambi (INPS/Messaggio n. 3155 del 21 settembre 2021), nel rispetto di percentuali espressamente indicate, tale per cui la situazione economica rispecchiata dall’ISEE ordinario risulta superata.

Acquisizione delle istanze degli aventi diritto: la Regione Abruzzo fissa, come termine entro il quale si possono presentare le domande al Comune di residenza, la data dell’8 aprile 2024;

Importi e modalità di erogazione delle borse di studio: l’importo unitario delle borse di studio nella Regione Abruzzo viene determinato in € 150,00. La Regione Abruzzo si riserva la possibilità di aumentare tale importo tenendo conto delle risorse complessivamente stanziate a proprio favore dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, in relazione al numero effettivo di aventi diritto al beneficio. Nel caso in cui, invece, l’importo delle borse di studio destinato agli studenti della Regione Abruzzo non fosse sufficiente a coprire tutte le richieste pervenute, si provvederà a formulare un’apposita graduatoria delle stesse in ordine crescente rispetto ai valori ISEE certificati (dai valori più bassi fino ai valori più alti), favorendo chi è anagraficamente più giovane in caso di esatta corrispondenza del valore ISEE certificato e ciò fino ad esaurimento delle risorse a disposizione. La struttura competente della Regione Abruzzo Dipartimento Regionale Lavoro – Sociale, Servizio Istruzione e Università – DPG021 – Ufficio Diritto allo Studio Scolastico e Interventi 0-6 anni si occuperà di raccogliere gli elenchi validamente trasmessi e contenenti le generalità dei potenziali beneficiari nonché di trasmettere al Ministero dell’Istruzione e del Merito l’elenco dei nominativi degli aventi diritto strutturato sotto forma di un’unica graduatoria regionale che individua gli effettivi beneficiari in base alle risorse dedicate. Le borse di studio saranno erogate direttamente dal Ministero dell’Istruzione e del Merito secondo le modalità previste dall’articolo 10, comma 5, del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 63. Lo studente avente diritto, o, qualora minore, chi ne esercita la potestà genitoriale, potrà esigere gratuitamente il beneficio, disponibile in circolarità, presso qualsiasi ufficio postale.

Termini per la presentazione delle domande da parte dei Cittadini aventi diritto: a far data dal 18.03.2024 e fino al 08.04.2024 (termine perentorio fissato dalla Regione Abruzzo).

 

Avviso Comune Città Sant_Angelo

Modulo richiesta Comune Città Sant_Angelo

Modulo richiesta Comune Città Sant_Angelo

Avviso Comune Città Sant_Angelo

DGR 155 del 28.02.2024

nota trasmissione DGR 155 DEL 28.02.2024

NOTA REGIONE CUMULO LIBRI E IO STUDIO

AVVISO PUBBLICO per l’accesso alle Borse di Studio del Ministero dell’Istruzione e del Merito per l’a.s. 2023/2024 (D.M. n. 254/2023) – Modifica

Si comunica che la Regione Abruzzo, con nota prot.125498 del 22.03.2024, ha trasmesso ai Comuni la Deliberazione della Giunta Regionale n. 155 del 28/02/2024 e comunicato che, diversamente da quanto previsto in precedenza, potranno accedere al beneficio in questione, le studentesse e gli studenti che non abbiano usufruito nel medesimo anno scolastico di riferimento (a.s. 2023/2024), di altro contributo o sostegno pubblico di altra natura per l’acquisto dei libri di testo.

I Cittadini interessati possono valutare e scegliere di fruire del rimborso spese sostenute per l’acquisto dei libri di testo o della borsa di studio alternativamente. I due contributi non sono cumulabili.

Finalità: contrastare il fenomeno della dispersione scolastica.

Destinatari: gli aventi diritto alle borse di studio sono le studentesse e gli studenti, residenti sul territorio regionale, iscritti per l’anno scolastico 2023/2024 presso gli istituti statali e/o paritari della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione (SIDI).

Requisiti dello studente per beneficiare del contributo: lo studente o la studentessa dovrà essere

  • residente nel Comune di Città Sant’Angelo;
  • iscritto/a nell’anno scolastico 2023/2024 e frequentante, alla data di presentazione della domanda, un istituto della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione (SIDI);
  • appartenente ad un nucleo familiare con ISEE 2024 da € 0,00 a € 10.000,00;
  • non è richiesto alcun requisito di merito scolastico.

Requisito della situazione economica: l’ISEE richiesto è quello per le prestazioni agevolate rivolte ai minorenni (coincidente con l’ISEE ordinario qualora il nucleo familiare non si trovi nelle casistiche disciplinate dall’art. 7 del DPCM 159/13). L’ISEE ordinario, inoltre, può essere sostituito dall’ISEE Corrente, da richiedere solo dopo il possesso di un ISEE ordinario in corso di validità, da utilizzare quando si verifica una qualsiasi variazione che produce un impatto negativo sulla situazione economica del nucleo familiare, in termini di reddito, di patrimonio o di entrambi (INPS/Messaggio n. 3155 del 21 settembre 2021), nel rispetto di percentuali espressamente indicate, tale per cui la situazione economica rispecchiata dall’ISEE ordinario risulta superata.

Acquisizione delle istanze degli aventi diritto: la Regione Abruzzo fissa, come termine entro il quale si possono presentare le domande al Comune di residenza, la data dell’8 aprile 2024;

Importi e modalità di erogazione delle borse di studio: l’importo unitario delle borse di studio nella Regione Abruzzo viene determinato in € 150,00. La Regione Abruzzo si riserva la possibilità di aumentare tale importo tenendo conto delle risorse complessivamente stanziate a proprio favore dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, in relazione al numero effettivo di aventi diritto al beneficio. Nel caso in cui, invece, l’importo delle borse di studio destinato agli studenti della Regione Abruzzo non fosse sufficiente a coprire tutte le richieste pervenute, si provvederà a formulare un’apposita graduatoria delle stesse in ordine crescente rispetto ai valori ISEE certificati (dai valori più bassi fino ai valori più alti), favorendo chi è anagraficamente più giovane in caso di esatta corrispondenza del valore ISEE certificato e ciò fino ad esaurimento delle risorse a disposizione. La struttura competente della Regione Abruzzo Dipartimento Regionale Lavoro – Sociale, Servizio Istruzione e Università – DPG021 – Ufficio Diritto allo Studio Scolastico e Interventi 0-6 anni si occuperà di raccogliere gli elenchi validamente trasmessi e contenenti le generalità dei potenziali beneficiari nonché di trasmettere al Ministero dell’Istruzione e del Merito l’elenco dei nominativi degli aventi diritto strutturato sotto forma di un’unica graduatoria regionale che individua gli effettivi beneficiari in base alle risorse dedicate. Le borse di studio saranno erogate direttamente dal Ministero dell’Istruzione e del Merito secondo le modalità previste dall’articolo 10, comma 5, del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 63. Lo studente avente diritto, o, qualora minore, chi ne esercita la potestà genitoriale, potrà esigere gratuitamente il beneficio, disponibile in circolarità, presso qualsiasi ufficio postale.

Termini per la presentazione delle domande da parte dei Cittadini aventi diritto: a far data dal 18.03.2024 e fino al 08.04.2024 (termine perentorio fissato dalla Regione Abruzzo).

 

Avviso Comune Città Sant_Angelo

Modulo richiesta Comune Città Sant_Angelo

Modulo richiesta Comune Città Sant_Angelo

Avviso Comune Città Sant_Angelo

DGR 155 del 28.02.2024

nota trasmissione DGR 155 DEL 28.02.2024

AVVISO PUBBLICO per l’accesso alle Borse di Studio del Ministero dell’Istruzione e del Merito per l’a.s. 2023/2024 (D.M. n. 254/2023)

Finalità: contrastare il fenomeno della dispersione scolastica.

Destinatari: gli aventi diritto alle borse di studio sono le studentesse e gli studenti, residenti sul territorio regionale, iscritti per l’anno scolastico 2023/2024 presso gli istituti statali e/o paritari della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione (SIDI).

Requisiti dello studente per beneficiare del contributo: lo studente o la studentessa dovrà essere

  • residente nel Comune di Città Sant’Angelo;
  • iscritto/a nell’anno scolastico 2023/2024 e frequentante, alla data di presentazione della domanda, un istituto della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione (SIDI);
  • appartenente ad un nucleo familiare con ISEE 2024 da € 0,00 a € 10.000,00;
  • non è richiesto alcun requisito di merito scolastico.

Requisito della situazione economica: l’ISEE richiesto è quello per le prestazioni agevolate rivolte ai minorenni (coincidente con l’ISEE ordinario qualora il nucleo familiare non si trovi nelle casistiche disciplinate dall’art. 7 del DPCM 159/13). L’ISEE ordinario, inoltre, può essere sostituito dall’ISEE Corrente, da richiedere solo dopo il possesso di un ISEE ordinario in corso di validità, da utilizzare quando si verifica una qualsiasi variazione che produce un impatto negativo sulla situazione economica del nucleo familiare, in termini di reddito, di patrimonio o di entrambi (INPS/Messaggio n. 3155 del 21 settembre 2021), nel rispetto di percentuali espressamente indicate, tale per cui la situazione economica rispecchiata dall’ISEE ordinario risulta superata.

Acquisizione delle istanze degli aventi diritto: la Regione Abruzzo fissa, come termine entro il quale si possono presentare le domande al Comune di residenza, la data dell’8 aprile 2024;

Importi e modalità di erogazione delle borse di studio: l’importo unitario delle borse di studio nella Regione Abruzzo viene determinato in € 150,00. La Regione Abruzzo si riserva la possibilità di aumentare tale importo tenendo conto delle risorse complessivamente stanziate a proprio favore dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, in relazione al numero effettivo di aventi diritto al beneficio. Nel caso in cui, invece, l’importo delle borse di studio destinato agli studenti della Regione Abruzzo non fosse sufficiente a coprire tutte le richieste pervenute, si provvederà a formulare un’apposita graduatoria delle stesse in ordine crescente rispetto ai valori ISEE certificati (dai valori più bassi fino ai valori più alti), favorendo chi è anagraficamente più giovane in caso di esatta corrispondenza del valore ISEE certificato e ciò fino ad esaurimento delle risorse a disposizione. La struttura competente della Regione Abruzzo Dipartimento Regionale Lavoro – Sociale, Servizio Istruzione e Università – DPG021 – Ufficio Diritto allo Studio Scolastico e Interventi 0-6 anni si occuperà di raccogliere gli elenchi validamente trasmessi e contenenti le generalità dei potenziali beneficiari nonché di trasmettere al Ministero dell’Istruzione e del Merito l’elenco dei nominativi degli aventi diritto strutturato sotto forma di un’unica graduatoria regionale che individua gli effettivi beneficiari in base alle risorse dedicate. Le borse di studio saranno erogate direttamente dal Ministero dell’Istruzione e del Merito secondo le modalità previste dall’articolo 10, comma 5, del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 63. Lo studente avente diritto, o, qualora minore, chi ne esercita la potestà genitoriale, potrà esigere gratuitamente il beneficio, disponibile in circolarità, presso qualsiasi ufficio postale.

Termini per la presentazione delle domande da parte dei Cittadini aventi diritto: a far data dal 18.03.2024 e fino al 08.04.2024 (termine perentorio fissato dalla Regione Abruzzo).

 

Avviso Comune Città Sant_Angelo

Modulo richiesta Comune Città Sant_Angelo

Modulo richiesta Comune Città Sant_Angelo

Avviso Comune Città Sant_Angelo

 

FONDO NAZIONALE PER LA NON AUTOSUFFICIENZA – AVVISO PUBBLICO

E’ possibile presentare ledomande di ASSEGNO DI CURA A FAVORE DI PERSONE IN CONDIZIONE DI DISABILITA’ GRAVE (Punto 1.7 dell’Avviso) e di ASSEGNO IN FAVORE DI PERSONE IN CONDIZIONE DI DISABILITÀ GRAVISSIMA, DI CUI ALL’ART. 3 D.M. 26/09/2016, IVI INCLUSI QUELLI A SOSTEGNO DELLE PERSONE AFFETTE DA S.L.A. E DELLE PERSONE CON STATO DI DEMENZA MOLTO GRAVE, TRA CUI QUELLE AFFETTE DAL MORBO DI ALZHEIMER (Punto 1.6 dell’Avviso).

La richiesta dovrà pervenire al Comune di Spoltore o al Comune di Città Sant’Angelo entro e non oltre (termine tassativo) il 29.03.2024.

Si allega la documentazione utile.

FNNA 2022- MODELLO DI DOMANDA_GRAVI E GRAVISSIMI

FNNA 2022- MODELLO DI DOMANDA_UTENTI DECEDUTI

FNNA 2022- SCHEMA ACCORDO DI FIDUCIA

nota Comune di Spoltore

FNNA 2022Bando Fondo Non Autosufficienza annualità 2022

 

 

ASSEGNO DI MATERNITA’ 2024

Rivalutazione, per l’anno 2024, della misura e dei requisiti economici dell’assegno di maternità.

La variazione nella media 2023 dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, calcolato con le esclusioni di cui alla legge 5 febbraio 1992, n. 81, da applicarsi per l’anno 2024 ai sensi dell’art. 13, comma 4, del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 5 dicembre 2013, n. 159 (assegno di maternità) è pari al 5,4 per cento (Comunicato ufficiale dell’ISTAT del 16 gennaio 2024).

Pertanto:

-l’assegno mensile di maternità ai sensi dell’art. 74 della legge 26 marzo 2001, n. 151, da corrispondere agli aventi diritto per l’anno 2024, per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento, se spettante nella misura intera, è pari a euro 404,17; per le domande relative al medesimo anno, il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente è pari a euro 20.221,13.

Per ogni informazione è possibile rivolgersi allo Sportello di Segretariato Sociale Comunale negli orari di apertura al pubblico.

AVVISO A.M. 2024

MODULO A.M. (DOC)

MODULO A.M. (PDF)

 

AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA VOLTA ALL’ASSEGNAZIONE DI BORSE LAVORO PER CITTADINI SVANTAGGIATI ANNO 2024

SCADENZA PROROGATA AL 29.03.2024

Il presente Avviso prevede l’attribuzione di borse lavoro della durata di almeno mesi 3 (tre) e massimo di mesi 12 (dodici), rinnovabili di 3 (tre) mesi in 3 (tre) mesi, con corresponsione di € 500,00 mensili, previo espletamento di 25 ore settimanali, da svolgere presso articolazioni organizzative dell’Ente o Aziende private.

I requisiti di accesso, da possedere al momento della presentazione della domanda, pena esclusione, sono i seguenti:

  1. residenza nel Comune di Città Sant’Angelo;
  2. maggiore età;
  3. per i cittadini comunitari ed extracomunitari, essere in regola con le norme che disciplinano il soggiorno in Italia (carta di soggiorno – permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, art.9 Legge 286/1998 e successive modificazioni);
  4. presenza di situazione di particolare disagio socio-economico, rappresentata da un’attestazione ISEE in corso di validità non superiore ad € 9.000,00;
  5. possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado;
  6. non aver beneficiato nell’anno in corso di tirocini, borse lavoro e/o redditi di inserimento erogati direttamente o indirettamente (Abruzzo Inclusivo, Abruzzo Include, Progetto Cielo, etc…) dal Comune di Città Sant’Angelo;
  7. non beneficiare attualmente di tirocini, borse lavoro e/o redditi di inserimento erogati direttamente o indirettamente (Reddito di Cittadinanza, Abruzzo Inclusivo, Abruzzo Include, Progetto Cielo, etc…) dal Comune di Città Sant’Angelo, che superino l’erogazione mensile di € 500,00;
  8. non aver beneficiato nell’anno in corso e non beneficiare attualmente di altri aiuti equivalenti erogati da altri Enti, che superino l’erogazione mensile di € 500,00;
  9. in caso di presenza di invalidità, possesso di certificazione attestante l’invalidità. Sono esclusi gli inabili al lavoro (inabilità certificata);
  10. essere privi di lavoro ed essere iscritti al Centro per l’Impiego;
  11. non percepire prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego (NASpI) o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito in caso di disoccupazione volontaria;
  12. non essere beneficiari di sussidi economici a carattere nazionale come il REI (Reddito di Inclusione) ed il RdC (Reddito di Cittadinanza), che superino l’erogazione mensile di € 500,00;

Criteri di valutazione:

GRIGLIA DI VALUTAZIONE BORSE LAVORO
INDICATORI DI DETTAGLIO   totale 100  Punti
AREA SOCIALE  max punti 77
1 Età4
2Composizione nucleo familiare10
3Condizioni di disagio sociale37
4situazione abitativa8
5invalidità2
6valutazione disagio economico10
AREA PSICOLOGICA max punti 19
7Valutazione esperienze professionali ed attinenza al ruolo richiesto19
8 Aspetti psicologici6
AREA DELLE COMPETENZE max punti 4
9conoscenza ed uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse4

In caso di non accettazione e/o rinuncia alla borsa lavoro da parte degli aspiranti utilmente collocati nella graduatoria, si procederà allo scorrimento della stessa.

In caso di parità di punteggio, avrà precedenza l’utente più giovane.

In caso di richiesta effettuata da più membri dello stesso nucleo familiare, potrà beneficiare della Borsa lavoro il solo componente che avrà raggiunto il punteggio più alto.

Documentazione obbligatoria da allegare alla richiesta

  1. copia del documento di riconoscimento in corso di validità;
  2. per i cittadini comunitari ed extracomunitari permesso di soggiorno – permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, art.9 Legge 286/1998 e successive modificazioni;
  3. attestazione ISEE in corso di validità;
  4. eventuale certificazione di invalidità;
  5. compilazione delle schede allegate al modulo di domanda relative alle esperienze lavorative ed alle competenze acquisite;
  6. iscrizione al Centro per l’Impiego, Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID) e Patto di servizio (è ammessa autocertificazione);
  7. copia di certificazione del competente servizio ASL, per le persone affette da dipendenze e/o patologie psichiatriche, attestante il completamento del percorso di riabilitazione ed inserimento, nonché la possibilità di inserimento lavorativo (se ricorre il caso);
  8. eventuali attestazioni possedute circa la frequenza di corsi professionalizzanti / formativi / informatici.

 

Le richieste, da compilarsi su apposito modello disponibile presso l’Ufficio Servizi Sociali e sul sito internet del Comune di Città Sant’Angelo all’indirizzo http://www.comune.cittasantangelo.pe.it dovranno pervenire entro e non oltre il 29.03.2024. Per informazioni tel. 0859696282 – 0859696207 – 0859696233.

Il presente avviso è da intendersi pienamente ed incondizionatamente accettato con la partecipazione allo stesso.

Si precisa che tutti coloro che presenteranno istanza saranno sottoposti ad accertamenti e controlli come previsto dalla normativa nazionale vigente, relativamente a quanto dichiarato e/o documentato. Nei casi accertati di falsa dichiarazione, sarà fatta denuncia all’Autorità giudiziaria.

Città Sant’Angelo lì, 15.01.2024.

 

AVVISO_E_MODULO_BORSE_LAVORO_2024

AVVISO_E_MODULO_BORSE_LAVORO_2024

Scheda esperienze lavorative e competenze acquisite

LEGGE REGIONALE N. 57/2012 INTERVENTI REGIONALI PER LA VITA INDIPENDENTE AVVISO PRESENTAZIONE PROGETTO PERSONALIZZATO ANNUALITA’ 2024

Obiettivi
L’assistenza personale autogestita permette di vivere a casa propria e di organizzare la propria vita, come fanno le persone senza disabilità e consente alle famiglie di essere più libere da obblighi assistenziali.
Destinatari
Gli interventi di cui alla L.R. del 23 Novembre 2012, n. 57 “Interventi per la vita indipendente” sono rivolti esclusivamente alle persone:
– con disabilità in situazione di gravità, come individuate dall’articolo 3, comma 3, della legge
104/1992;
– con ISEE in corso di validità (ISEE socio sanitario dove la composizione del nucleo familiare lo consente) non superiore ad € 20.000,00;
– di età superiore ai 18 anni;
– soggetti con disabilità psico-relazionali anche attraverso il proprio rappresentanti legali;

– residenti in uno dei Comuni afferenti all’ADS n. 16 Metropolitano di seguito elencati: Brittoli, Cappelle sul T avo, Catignano, Cepagatti, Città S. Angelo, Civitaquana, Elice, Moscufo, Nocciano, Pianella, Spoltore, Rosciano.
Tipologia dell’intervento
La persona con disabilità sceglie autonomamente il proprio assistente personale, che può essere anche un familiare, ed è tenuta a regolarizzarne il rapporto di lavoro nel rispetto delle forme contrattuali previste dalla normativa vigente.
Modalità di richiesta di finanziamento
1. L’assistenza personale autogestita è realizzata attraverso l’attuazione del progetto personalizzato di una durata di 12 mesi, presentato dalla persona interessata nonché dal rappresentante legale del predetto soggetto nel caso di disabile psico-relazionale, con cadenza annuale agli Enti Capofila di Ambito Distrettuale (ECAD) di riferimento, anche per il tramite del Comune di residenza; i progetti verranno finanziati nel rispetto delle risorse disponibili nel bilancio regionale.
2. Gli ECAD, entro 10 giorni dalla scadenza di presentazione delle istanze e dei progetti presentati dai soggetti interessati attivano, le UVM, del Distretto sanitario competente per territorio, per la valutazione e la verifica dei progetti stessi.
3. I progetti inviati sono valutati dall’equipe multidisciplinare, nel rispetto di quanto stabilito dalla Determinazione Dirigenziale n. 138 del 13.12.2017 e dalla Delibera di G.R. n. 759 del 15.12.2017, con contestuale determinazione dei livelli di intensità assistenziale in base ai criteri di cui all’art. 5 e all’articolo 8, comma 1, lettere a), b), c) e d) della L.R. 57/2012. Nella valutazione dei progetti la persona con disabilità che ha fatto richiesta di assistenza personale è parte integrante dell’equipe multidisciplinare.
4. I livelli di intensità del bisogno assistenziale sono 4: MOLTO ALTO, ALTO, MEDIO e BASSO.
5. Il finanziamento massimo erogabile secondo i livelli di intensità di bisogno assistenziale rilevati dall ‘UVM sono:
Livello assistenziale Finanziamento massimo Durata
MOLTO ALTO € 12.000,00 12 mesi
ALTO € 10.000,00 12 mesi
MEDIO € 8.000,00 12 mesi
BASSO € 6.000,00 12 mesi
6. Gli ECAD, successivamente alla valutazione comunicata dagli UVM, inviano la richiesta di finanziamento alla Direzione della Giunta Regionale competente in materia di politiche sociali.
Domande di progetto di Vita Indipendente
1. Gli utenti che desiderano utilizzare questa tipologia di assistenza predispongono e presentano un progetto individuale per la “vita indipendente” e la richiesta del relativo finanziamento all’ECAD di appartenenza, anche per il tramite del proprio Comune di residenza, sui modelli di Domanda ed Elaborazione del Progetto, predisposti dalla Direzione Regionale competente, allegato al presente avviso, unitamente alla seguente documentazione:
a) certificazione rilasciata ai sensi dell’art. 3, comma 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate);
b) proposta di piano personale che illustra le esigenze personali e gli obiettivi di massima che si intendono soddisfare;
c) piano economico generale di spesa preventivato in base al monte di assistenza previsto;
d) attestazione ISEE in corso di validità, socio sanitario dove la composizione del nucleo familiare lo consente.
2. La richiesta e il relativo progetto devono essere sottoscritti dall’utente, o in caso di impossibilità, dal suo legale rappresentante.
Voci di spesa ammesse al finanziamento
1. Sono ammesse a finanziamento le seguenti tipologie di spesa:
a) somme corrisposte all’assistente personale per le prestazioni fornite, in base al tipo di rapporto di lavoro instaurato e al rispetto del CCNL di riferimento;
b) contributi previdenziali ed assicurativi previsti per legge;
c) eventuali spese di vitto/alloggio nel caso di effettuazione del servizio fuori della sede di residenza;
d) spese di rendicontazione per una quota massima del 10% di ciascun progetto.
2. L’ECAD esercita la vigilanza ed il controllo sull’attività svolta dall’operatore nei confronti dell’utente e verifica, anche sulla base del gradimento dichiarato dall’utente stesso, l’efficacia dell’intervento rispetto alle finalità auspicate.
La domanda di “Progetto di Vita Indipendente”, annualità 2024, redatto su apposito modello regionale, deve essere presentata, entro il 31 GENNAIO 2024 mediante:
consegna diretta presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Spoltore – ECAD n. 16 Metropolitano – Via G. Di Marzio, n. 66 – 65010 Spoltore (PE) nei seguenti giorni e orari di apertura al pubblico:
dal lunedì al venerdì dalle ore 8.40 alle ore 13.30; o martedì e giovedì dalle ore 15.30 alle ore 17.30; a mezzo PEC al seguente indirizzo: protocollo@pec.comune.spoltore.pe.it.
L’INTERESSATO PUO’ CONSEGNARE LA DOMANDA ANCHE PRESSO IL PROPRIO COMUNE Dl RESIDENZA SEMPRE ENTRO IL 31 GENNAIO 2024. SARA’ COMPITO DEL COMUNE Dl RESIDENZA INVIARE LE RICHIESTE DEBITAMENTE PROTOCOLLATE SINGOLARMENTE IN ARRIVO e IN PARTENZA, ALL’ECAD N. 16 COMUNE Dl SPOLTORE ENTRO IL 02 FEBBRAIO 2024.
IL SERVIZIO Dl SEGRETARIATO SOCIALE DEL COMUNE Dl RESIDENZA E’ A DISPOSIZIONE PER OGNI EVENUALE INFORMAZIONE.

Modello Regionale_Domanda e Progetto Personalizzato

Avviso contributi per la Vita Indipendente