Assegno di maternità e nucleo familiare, avviso per l’anno 2021

AVVISO Assegno al Nucleo Familiare (art. 65 Legge 23 dicembre 1998, n. 448) e Assegno di Maternità (art.74 del D. Lgs.151/2001 -Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità).

Rivalutazione, per l’anno 2021, della misura e dei requisiti economici dell’assegno per il nucleo familiare numeroso e dell’assegno di maternità. (GU Serie Generale n. 36 del 12-02-2021) La variazione nella media 2020 dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, calcolato con le esclusioni di cui alla legge 5 febbraio 1992, n. 81, da applicarsi per l’anno 2021 ai sensi dell’art. 13, comma 4, del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 5 dicembre 2013, n. 159 (assegno al nucleo familiare numeroso e assegno di maternità) è pari allo -0,3 per cento (Comunicato ufficiale dell’ISTAT del 18 gennaio 2021). L’art. 1, comma 287 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 stabilisce che «con riferimento alle prestazioni previdenziali e assistenziali e ai parametri ad esse connessi, la percentuale di adeguamento corrispondente alla variazione che si determina rapportando il valore medio dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per famiglie di operai ed impiegati, relativo all’anno precedente il mese di decorrenza dell’adeguamento, all’analogo valore medio relativo all’anno precedente non può essere inferiore a zero». Pertanto, restano fermi per l’anno 2021 la misura e i requisiti economici dell’assegno al nucleo familiare numeroso e dell’assegno di maternità di cui al comunicato del Dipartimento per le politiche della famiglia pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 40 del 18 febbraio 2020.*

* a) l’assegno mensile per il nucleo familiare ai sensi dell’art. 65 della legge 23 dicembre 1998, n.  448 e successive modifiche e integrazioni, da corrispondere agli aventi diritto per l’anno 2020, se spettante nella misura intera, è pari a euro 145,14; per le domande relative al medesimo anno, il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente è pari a euro 8.788,99;

b) l’assegno mensile di maternità ai sensi dell’art. 74 della legge 26 marzo 2001, n. 151, da corrispondere agli aventi diritto per l’anno 2020, per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento, se spettante nella misura intera, é pari a euro 348,12; per le domande relative al medesimo anno, il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente è pari a euro 17.416,66. 

 

Le domande vanno compilate e inviate via pec o consegnate a mano all’ufficio protocollo corredate della documentazione richiesta;

per ogni informazione è possibile rivolgersi allo Sportello di Segretariato Sociale negli orari di apertura al pubblico o contattare il numero 085.9696.233.

 

Scarica l’avviso e la modulistica:

AVVISO 2021 | MODULO A.M. 2021 | MODULO A.N.F. 2021

COVID-19_Vaccini – Raccolta delle manifestazioni di interesse alla vaccinazione di ottantenni/ultraottantenni e persone con disabilità e fragilità

COVID-19_Vaccini

E’ disponibile la modulistica per la raccolta delle manifestazioni di interesse alla vaccinazione per ottantenni/ultraottantenni e persone con disabilità e fragilità.

E’ possibile rinviarla all’indirizzo mail politiche.sociali@comune.cittasantangelo.pe.it oppure consegnarla all’Ufficio di Servizio Sociale o all’Ufficio Scuola (1° piano del Palazzo Comunale).

Per informazioni è possibile chiamare il seguente numero telefonico: 085 9696268

modulo privacy CittàSant’Angelo

modulo richiesta prenotazione_UTENTE

BONUS SOCIALE PER DISAGIO ECONOMICO

Come stabilito dal Decreto Legge 26 ottobre 2019 n. 124, convertito con modificazioni dalla Legge 19 dicembre 2019, n. 157, a partire dal 1° gennaio 2021 ai cittadini/nuclei familiari aventi diritto verranno erogati automaticamente (senza necessità di presenta la domanda al Comune o al CAF) le seguenti tipologie di bonus:

• il bonus elettrico per disagio economico

• il bonus gas

• il bonus idrico

Per ottenere i bonus per disagio economico, pertanto, sarà sufficiente richiedere l’attestazione ISEE.

Il bonus per disagio fisico continuerà ad essere gestito da Comuni e/o CAF. Per ottenere il bonus per disagio fisico i cittadini/nuclei familiari che si trovano in gravi condizioni di salute e che utilizzano apparecchiature elettromedicali dovranno continuare a fare richiesta presso i Comuni e/o i CAF delegati.

Bando alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica n.1/2018 – Pubblicazione della graduatoria provvisoria degli ammessi e dell’elenco degli esclusi provvisori

Bando alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica n.1/2018 – Pubblicazione della graduatoria provvisoria degli ammessi e dell’elenco degli esclusi provvisori

Ai sensi di quanto previsto dalla L.R. 25 ottobre 1996, n.96, recante ad oggetto “Norme per l’assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione”Art. 9 “Formazione della graduatoria”, si provvede alla pubblicazione della graduatoria provvisoria degli ammessi e dell’elenco degli esclusi provvisori.

Entro 30 (trenta) giorni dalla pubblicazione all’Albo pretorio gli interessati possono presentare opposizione, in carta legale, alla commissione che provvede, sulla base dei documenti già acquisiti o allegati al ricorso, entro 30 (trenta) giorni dalla scadenza del termine stabilito per la presentazione delle opposizioni.

Esaurito l’esame delle opposizioni, la commissione formulerà la graduatoria definitiva, previa effettuazione dei sorteggi tra i concorrenti che abbiano conseguito lo stesso punteggio. Il sorteggio viene effettuato dal presidente della commissione in forma pubblica.

La graduatoria pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione costituisce provvedimento definitivo.

Gli alloggi saranno assegnati secondo l’ordine stabilito nella graduatoria definitiva.

 

Si invitano, quindi, i cittadini interessati a produrre eventuali opposizioni entro 30 (trenta) giorni dalla pubblicazione della graduatoria provvisoria degli ammessi e dell’elenco degli esclusi provvisori all’Albo pretorio dell’Ente.

 

Graduatoria provvisoria ammessi ed elenco provvisorio esclusi

AVVISO PUBBLICO “Misure urgenti di solidarietà alimentare” di cui all’articolo 2 del Decreto Legge 23 novembre 2020, n. 154 Deliberazione di Giunta Comunale n.36 del 31.03.2020

AVVISO PUBBLICO
“Misure urgenti di solidarietà alimentare” di cui all’articolo 2 del Decreto Legge 23 novembre 2020, n. 154.
Deliberazione di Giunta Comunale n.36 del 31.03.2020

Si porta a conoscenza che il Decreto Legge n.154 del 23 novembre 2020 autorizza l’acquisto di buoni spesa di generi alimentari e prodotti di prima necessità, in favore dei nuclei familiari più  esposti all’emergenza o che si trovano in stato di bisogno, con priorità per quelli non assegnatari di sostegno pubblico.
Le famiglie ed i cittadini interessati ad ottenere il beneficio – possono fare richiesta attraverso l’apposito modulo disponibile sul sito istituzionale dell’Ente e presso la sede comunale;
– per informazioni sono invitate a contattare il seguente numero telefonico 085 9696268 (lunedì e venerdì 8.30/11.30, martedì 15.30/17.30).
La richiesta dovrà pervenire a mano presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente o via PEC
all’indirizzo comune.cittasantangelo@pec.it .
Si farà riferimento soltanto alla composizione anagrafica delle famiglie.
Si darà priorità ai cittadini
che non sono assegnatarie di sostegno pubblico;
– che hanno perso il lavoro;
– che hanno subito la sospensione per più mesi o chiusura dell’attività;
– che hanno lavori intermittenti resi critici dalle attuali oscillazioni del mercato;
– che hanno subito sostanziali riduzioni del reddito per forzata riduzione dell’orario di lavoro e/o del fatturato per cause indipendenti dalla propria volontà.

Tra i beneficiari possono annoverarsi anche coloro che pur percependo il reddito di cittadinanza o altro sostegno al reddito, a causa della situazione di emergenza sanitaria, abbiano subito l’interruzione della propria quota di reddito derivante dall’attività di lavoro autonomo o dipendente concorrente al RDC.
Tra i beneficiari possono annoverarsi, infine, anche altri soggetti, segnalati dai servizi sociali e non rientranti nelle categorie precedenti.
Tra i requisiti, si elencano i seguenti: residenza sul territorio comunale, per i cittadini stranieri non appartenenti UE, il possesso di un titolo di soggiorno in corso di validità, per tutti la situazione temporanea di bisogno derivante dall’emergenza sanitaria.
Le famiglie numerose con tre figli minori a carico riceveranno un buono aggiuntivo di € 50,00 e così per ogni ulteriore componente; il buono aggiuntivo spetterà anche per la presenza, nel nucleo familiare, di ogni soggetto diversamente abile.
Il valore del buono, a persona, viene fissato in € 50,00 e potrà essere speso per l’acquisto di derrate alimentari e prodotti di prima necessità (con esclusione delle bevande di qualsiasi genere). Si procederà ad un massimo di n.3 erogazioni per nucleo familiare (con cadenza mensile).

Eventuali ulteriori erogazioni saranno valutate dal Servizio Sociale.

L’erogazione del buono spesa non è compatibile con l’erogazione di altro contributo economico comunale.
Le famiglie numerose, con tre figli minori a carico, riceveranno un buono aggiuntivo di € 50,00 e così per ogni ulteriore componente.
Si ritiene utile fissare una prima scadenza per la presentazione delle domande al 07.01.2021. Le successive erogazioni avverranno quindicinalmente.

L’Amministrazione Comunale

AVVISO buoni spesa per cittadini 2020_2021

DICHIARAZIONE-SOSTITUTIVA-SOLIDARIETA-ALIMENTARE

DICHIARAZIONE-SOSTITUTIVA-SOLIDARIETA-ALIMENTARE

“Misure urgenti di solidarietà alimentare” di cui all’articolo 2 del Decreto Legge 23 novembre 2020, n. 154. Avviso agli esercenti del Comune di Città Sant’Angelo con attività di commercio al dettaglio a posto fisso di generi alimentari, prodotti di prima necessità e macellerie.

“Misure urgenti di solidarietà alimentare” di cui all’articolo 2 del Decreto Legge 23 novembre 2020, n. 154.
Avviso agli esercenti del Comune di Città Sant’Angelo con attività di commercio al dettaglio a posto fisso di generi alimentari, prodotti di prima necessità e macellerie.

Il Decreto Legge 23 novembre 2020, n. 154, recante “Misure finanziarie urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”, ha concesso al nostro Ente delle risorse da destinare a misure urgenti di solidarietà alimentare.
Ai sensi dell’articolo 2 del predetto Decreto il nostro Comune è autorizzato all’acquisizione di buoni spesa per l’acquisto dei generi alimentari o prodotti di prima necessità presso gli esercizi commerciali e di tali esercizi va fornito elenco apposito sul sito istituzionale dell’Ente.
Gli esercizi di Città Sant’Angelo che svolgono le predette attività possono chiedere di essere incluse in detto elenco.
Per poter essere ricompresi in questo elenco gli esercizi devono dare riscontro entro il 07.01.2021 (saranno accettate anche successive richieste) via mail o anche via telefono al Comune di Città Sant’Angelo, detto riscontro varrà come accettazione delle condizioni di fornitura del servizio come sotto specificate:
Condizioni di funzionamento del servizio:
1) l’esercizio che aderisce riceverà periodicamente dagli Uffici comunali un elenco dettagliato di cittadini che hanno fatto richiesta di spendervi il buono, tale elenco conterrà le generalità della persona titolare del buono e l’importo erogato.
2) Alla fine del mese l’esercente dovrà rimettere fattura elettronica all’Ente, specificando nome e cognome di chi ha speso il buono, la tipologia di merce acquistata e il totale del buono erogato per la persona, nonché il codice IPA – Codice univoco ufficio per Fatturazione Elettronica UFS1I2;
3) Sarà cura inoltre dell’esercente conservare la scontrino di vendita firmato dal titolare del buono al momento della consegna della merce.
4) L’esercente è responsabile del corretto utilizzo del buono da parte del cittadino.
Pertanto, in caso di comprovato utilizzo scorretto del buono (emergente dall’elenco dei prodotti riportato in fattura o allegato alla stessa), il valore dello stesso dovrà essere riversato all’Ente. Si rammenta che i buoni spesa possono essere utilizzati dai cittadini ESCLUSIVAMENTE per l’acquisto di generi alimentari o di prima necessità, con DIVIETO ASSOLUTO di acquisto di alcoolici e superalcoolici.

Telefono: 0859696262 per emissione buoni spesa
Indirizzo e-mail: valerio.danteo@comune.cittasantangelo.pe.it
Telefono: 0859696213 per fatturazione
Indirizzo e-mail: simona.sardini@comune.cittasantangelo.pe.it
L’Amministrazione Comunale

AVVISO PER COMMERCIANTI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE

AVVISO PER COMMERCIANTI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE

 

CONSEGNA FARMACI A DOMICILIO

💊 CONSEGNA FARMACI A DOMICILIO

☎️ Tel. 339.7210.671

🔴 Si specifica che il servizio è riservato ESCLUSIVAMENTE a persone sole, anziane, immunodepresse, affette da plurimorbilita e a famiglie in isolamento fiduciario/quarantena, che non possano provvedere per mezzo di altri familiari.

 

Procedura:

1️⃣ contattare il proprio medico con il quale valutare terapia farmacologica, preparazione impegnative, avere direttamente codici farmaci.

2️⃣ contattare la Croce Angolana ONLUS e comunicare codici farmaci e indirizzo residenza per ricevere farmaci a domicilio.

Comunicare alla Croce Angolana:
• avvenuto contatto con il proprio medico
• proprio indirizzo

 

Nei giorni MERCOLEDÌ e VENERDÌ la Croce Angolana e la Modavi, effettueranno il ritiro impegnative dai medici, prelevamento farmaci nelle 3 farmacie del territorio, e in giornata saranno consegnati i farmaci a domicilio.