Tutti coloro che hanno subito dei danni al patrimonio privato o alle attività economiche e produttive conseguenti agli eventi calamitosi in oggetto, possono presentare apposita istanza, utilizzando rispettivamente i moduli B1 e C1 presenti in allegato al seguente avviso.

PER I DANNI SUBITI AL PATRIMONIO EDILIZIO PRIVATO: la segnalazione deve essere prodotta utilizzando il Modulo B1 “Ricognizione dei danni subiti e domanda di contributo per l’immediato sostegno alla popolazione”. La segnalazione può essere effettuata dal proprietario, ovvero dal conduttore/detentore, laddove l’immobile sia detenuto con diverso titolo legittimo. In caso di parti comuni condominiali, la segnalazione è a cura dell’amministratore di condominio se presente o, in caso contrario, di un condominio delegato dagli altri soggetti aventi titolo.

PER I DANNI SUBITI DALLE ATTIVITÀ ECONOMICHE E PRODUTTIVE: la segnalazione deve essere prodotta utilizzando il Modulo C1 “Ricognizione dei danni subiti e domanda di contributo per l’immediata ripresa delle attività economiche e produttive”. La segnalazione deve essere effettuata dal rappresentante legale/titolare dell’impresa, indipendentemente che sia proprietario o conduttore o detentore ad altro titolo dell’immobile dove viene esercitata l’attività.
I danni devono essere documentati anche mediante materiale fotografico, preventivi di spesa, fatture e tutto quanto possa risultare utile. In questa fase, meramente ricognitiva, non è richiesta alcuna perizia tecnica giurata.

È onere del richiedente la corretta e completa compilazione della modulistica in ogni sua parte, previa presa visione delle note compilative a queste allegate.
Sarà onere del Comune trasmettere alla Protezione Civile i dati raccolti, esclusivamente compilando l’apposita scheda resa disponibile sulla piattaforma informatica operante presso la SMEA (Struttura di Missione per il superamento delle Emergenze di protezione civile).

LE DOMANDE INCOMPLETE NON POTRANNO ESSERE CONSIDERATE AI FINI DEL CARICAMENTO.
SI PRECISA CHE LA RICOGNIZIONE DEI DANNI NON COSTITUISCE IN ALCUN MODO RICONOSCIMENTO AUTOMATICO DI CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI FINALIZZATI AL RISTORO DEI DANNI.

Gli interessati potranno presentare domanda, utilizzando esclusivamente i Modelli B1 e C1 in allegato, entro e non oltre le ore 12:30 del 27 novembre 2023, secondo una delle seguenti modalità:

1. presso lo sportello del Protocollo del Comune di Città Sant’Angelo, sito in Piazza IV Novembre n. 1.

2. tramite posta elettronica certificata all’indirizzo PEC: comune.cittasantangelo@pec.it.

Per informazioni e chiarimenti è possibile rivolgersi al seguente numero telefonico: 085 96 96 305.

 

VISUALIZZA AVVISO cliccando qui;

Modello B1 – Ricognizione danni subiti e domanda per l’immediato sostegno alla popolazione scarica qui;

Modello C1 – Ricognizione dei danni attività economiche e produttive scarica qui;

OCDPC – n – 1021 del 12/09/2023 Abruzzo TE-Pe.Ch Meteo mag giu 2023 scarica qui;

Nota Regione Abruzzo protocollo 0438064_2_ L_26/10/2023 scarica qui.