E’ possibile presentare richiesta per ospitare tirocini e borse lavoro da attivare con il Progetto ARIA.

ln generale, l’ente ospitante deve essere in possesso dei requisiti, dei presupposti e delle condizioni per Itttivazione del tirocinio previsti dalle seguenti linee guida:
– per i tirocini Tin.A – “Linee guida della Regione Abruzzo per ltttivazione di tirocini di orientamento, formazlone e inserimento/reinserimento finalizzati all’inclusione sociale, all’autonomia delle persone e alla riabilitazione – Tin.A. (Tirocinio lnclusivo Abruzzo) di cui alla DGR n. 875 del 29.12.2020;

– per i Tirocini extracurriculari – Linee guida per l’attuazione dei tirocini extracurriculari nella regione Abruzzo” di cui alla DGR n. 112 det 22.02.2018);
– per le borse lavoro – Disciplinare per lo svolgimento delle borse-lavoro per utenza psichiatrica di cui alla DGR n.143 del 77 /03/2023.

Tutti i seguenti requisiti generali richiesti, utili per l’ammissione alla presente selezione sono obbligatori e devono essere posseduti, pena esclusione, alla data di presentazione della manifestazione di interesse e fino alla conclusione del tirocinio (ove si verificasse la perdita di alcuni requisiti generali, il l,ente ospitante è tenuto a comunicarlo nell’immediato all’indirizzo e-mail: info@aziendasociale.it ).
Tutti i requisiti generali saranno dichiarati e autocertificati da ogni singolo ente ospitante, utilizzando l’apposita modulistica predisposta per il presente Awiso.
A. la sede di realizzazione del tirocinio deve essere situata nel territorio della provincia di pescara o comunque in un comune limitrofo alterritorio degliADs 16 Metropolitano e 18 Montesilvano;

B. l’ente ospitante deve essere in regola con la normativa sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del D. lgs. N”81 del 2fi)8 e ss.mm.ii.;
C. l’ente ospitante deve essere in regola con le norme di assunzione obbligatoria di cui alla legge 58/1999 owero di non essere soSgetto all’obbligo di cui alla legge 58/99, poiché il numero di occupati alla data attuale è inferiore a 15;
D. l’ente ospitante deve utilizzare il tirocinio esclusivamente per le attivita definite nel progetto formativo personalizzato. Non si può utilizzare il tirocinio per sostituire icontratti a termine, per sostituire il personale nei periodi di malattia, maternita o ferie o per ricoprire ruoli necessari all’interno della propria organizzazione;
E. gli enti ospitanti che manifesteranno il proprio interesse per uno o più tirocinanti non samnno obbligati all’attivazione del tirocinio e rìon saranno obbligati all’assunzione del tirocinante che concluderà positivamente il proprio percorso;
F. il soggetto ospitante non deve avere procedure di clc straordinaria o in deroga in corso per attività equivalenti a quelle del tirocinio, nella medesima unità operativa, salvo il caso in cui ci siano accordi con le organizzazioni sindacali che prevedono tale possibilità;
G. l’ente ospitante che ha in corso contratti di solidarieta di tipo “espansivo” può attivare tirocini;
H. fatti salvi i licenziamenti per giusta causa e per giustificato motivo soggettivo e fatti salvi specifici accordi sindacali, non è possibile ospitare tirocinanti se l’ente ospitante prevede nel piano formativo individuale attività equivalenti a quelle per cui lo stesso ha effettuato, nella medesima unita operativa e nei 12 mesi precedenti, licenziamenti per i seguenti motivi:
. licenziamento per giustificato motivo oggettivo;
. licenziamenticollettivi;
o licenziamento per superamento del periodo di comporto;
. licenziamento per mancato superamento del periodo di prova;
. licenziamemo Per fine apPaho;
o risoluzione del rapporto di apprendistato per volontà del datore di lavoro, al termine del periodo formativo;
I. non si possono attivare tirocini in Presenza di procedure concorsuali, salvo il caso in cui ci siano accordi con le orBanizzazioni sindacali che prevedono tale possibilità;
L non sono attivabili tirocini in favore di profussionisti abilitati o qualificati all’esercizio di professioni regolamentate, per attività tipiche owero riservate alla professione;
M. il tirocinio deve essere svolto in coerenza con gli obiettivi formativi previsti nel progetto individualizzato redatto nellàmbito delle attività dei beneficiari;
N. I tirocinanti non Possono:
o ricoprire ruolio posizioni proprie e/o necessarie all’organizzazione dell’ente ospitante;
o sostituire lavoratori subordinati nei periodi di picco delle attivltà;

. sostituire il personale in malattia, maternità o ferie;
O. il tirocinio non può essere utilizzato per tipologie di attività per le quali non sia necessario un periodo formativo;
P. iltirocinio può essere attiìrato nell’ipotesi in cui il tirocinante abbia svolto prestazioni di lavoro occasionale presso il medesimo Soggetto Ospitante per non più di 30 giorni, anche non consecutivi, nei 5 mesi precedenti l’attivazione;
Q. il tirocinio può essere attivato anche nel caso in cui il tirocinante abbia avuto precedenti rapporti di lavoro con l’ente ospitante, decorso lannq e per mansioni diverse da quelle oggetto del rapporto di lavoro.
DURATA DEL TIROCINIO
La durata del tirocinio è fissata in mesi 12 (dodici), salvo eventuali proroghe previste dalla normativa vigente, lbrario del tirocinio sarà di massimo n.26 ore settimanali/tirocinante, la struttura organizzativa dellbrario sarà concordata e programmata nel rispetto degli orari e dei regolamenti delle strutture ospitanti selezionate dall’Avviso e delle possibilità dell’utenza.
MODATITA DI CANDIDATURA
ogni ente ospitante prima di candidarsi dichiara di aver preso visione del presente Awiso e di accettare integralmente e senza riserva alcuna le condizioni in esso contenute, dove deve produrrg pena esclusione, tutta la specifica documentazione di candidatura richiesta redatta in lingua italiana e ove richiesto debitamente firmata in maniera leggibile sia in furma autografa sia in forma digitale nei formati PADES e CADES;
le candidature potranno essere presentate a partire dal giorno di pubblicazione del presente avviso fino al 31.12.2024, salvo proroghe;
llente ospitante potra candidarsi unicamente, pena esclusione, con l’invio di tutta la documentazione a mezzo pec all’indirizzo: info@pec.aziendasociale.lt;

nell’oggetto della pec andrà inserita la dicitura
“Candidatura progetto A.R.I.A. – Azioni di Rete per l’lnclusione Attiva – ENTE OSPITANTE, dichiarando il possesso dei requisiti Senerali illustrati al punto 7 del presente Avviso e allegando i documenti di seguito specificati:
o documento di riconoscimento in corso divalidita del Rappresentante legale dell’Ente ospitante;

o visura camerale aggiornata (solo pergli entiospitanti privati) o analoga documentazione;
o DURC aggiornato (solo per gli enti ospitanti di natura giuridica privata);
o (per i datori di lavoro che intendono ospitare Tirocini extracurriculari e/o Tin.A.) – Alletato B – Modulo di adesione al bo6ino dei soggetti ospitand – percorsi di Tirocinio extracuniculare e/o
Tin.A., costituito da manifestazione di interesse per il possesso dei requisiti e da sintetica scheda informativa ditirocinio, completo di tutte le sue sezioni e debitamente firmato;

o (per i datori di lavoro che intendono ospitare percorsi di Borsa lavoro per utenza psichiatrica – DGR n. 143 del 17.03.2023) – All.c – Modulo dl adeslone al borsino dei sqtetd ospitanti – percorsi di
Borsa lavoro per utenza psichiatrica – DGR n. 143 del 17.03.2023 costituito da manifestazione di interesse per il possesso dei requisiti e da sintetica scheda informativa di tirocinio, completo di tutte le sue sezioni e debitamente firmato.
Si precisa che è oossibile candidarsi anche oer entrambe le misure.

 

 

Progetto ARIA Avviso Pubblico soggetti ospitanti tirocini

Determinazione Progetto ARIA Avviso Pubblico soggetti ospitanti tirocini