Ordinanza N. 58 del 06/07/2020

1) la riapertura del mercato settimanale del mercoledì nel Centro Storico agli imprenditori agricoli, agli operatori del settore alimentare e non alimentare, da mercoledì 8 luglio 2020, dalle ore 8:00 alle ore 13:00, nel rispetto delle misure di contenimento epidemiologico e di quanto previsto nelle ordinanze del Presidente della Regione Abruzzo n. 56, 59, 62 e 70, che impongono una separazione dei settori alimentare e non alimentare, nelle seguenti vie:
• Viale Porta Sant’Angelo;
• Corso Vittorio Emanuele;
• Via del Teatro;
• Piazza Garibaldi;
• Via Diaz e Piazza IV novembre;

2) che le aree destinate al mercato sopra specificate, siano prive di veicoli dalle ore 7:00 alle ore 14:00 nella giornata del mercoledì;

3) allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus SARS-COv2 si dovranno applicare le seguenti prescrizioni e misure specifiche:
– l’accesso alle attività commerciali al dettaglio, al fine di limitare al massimo la concentrazione di persone, è consentito ad un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per la necessità di recare con sé minori, disabili o anziani;
– gli addetti alle vendite e gli acquirenti hanno obbligo di transitare nelle aree mercatali con guanti e mascherine a copertura di naso e bocca;
– per ogni postazione di vendita la capienza massima di persone non può essere superiore a n. 2 (due) acquirenti;
– per ogni postazione di vendita non possono essere presenti più di due operatori;
– sia all’interno dell’area di mercato che per i clienti in attesa di accesso all’area mercatale, deve essere rispettato il distanziamento interpersonale di almeno un metro;
– i singoli operatori di mercato devono rispettare un distanziamento di almeno due metri e mezzo tra le attrezzature di vendita e delimitare di 1 metro l’area di vendita dall’utenza;
– è vietata la somministrazione ed il consumo dei generi alimentari sul posto, nell’area mercatale e nelle immediate vicinanze;
– al momento della chiusura del mercato, tutti gli operatori sono obbligati a ripulire la propria area di vendita da tutto il materiale di risulta generato durante lo svolgimento del mercato;
– i clienti non possono toccare la merce esposta consegnati direttamente dagli addetti alla vendita;
– la vendita dei prodotti alimentari è consentita esclusivamente da asporto;
– gli operatori economici saranno ritenuti responsabili per il mancato rispetto delle indicazioni previste, pena in caso di verifica e controllo la sospensione immediata dell’attività in corso.

Guarda l’Ordinanza completa 👉 AttoPubblicato_2020_12_58